Il ponte dalla mente al corpo

giugno 3rd, 2012 | Posted by Igor Vitale in Benessere | Psicologia Clinica | Psicologia del Lavoro

Quando si parla di psicologia una delle obiezioni più comuni riguarda il fatto che tra psicologo e cliente, che si tratti di un colloquio psicodiagnostico o di un colloquio di selezione, in fondo si scambiano “solo delle parole”, e che in fondo il colloquio psicologico è una cosa che potrebbe fare chiunque, basta parlare. 

Una delle critiche mediamente rivolta alla professione di psicologo riguarda un pregiudizio: se una professione non si serve di strumenti tangibili quali tecnologie, software, farmaci, allora in fondo è una professione fatta d’aria.

Ma non sono forse le parole ad orientare la nostra attenzione nei momenti di scelta?

​​​​Non è il nostro dialogo interno e le nostre scelte comportamentali a determinare il nostro livello di stress?​​​

Quando la ricerca sullo stress mostra che lo stress può determinare un abbassamento delle difese immunitarie fino all’80%, qualcosa cambia, il benessere psicologico non è separabile da quello fisico.​

Mente e corpo sono semplicemente categorie che usiamo per rappresentarci la realtà, ma non hanno motivo di essere separate.

La Psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI) è la materia che studia le relazioni tra psicologia e il nostro sistema endocrino ed immunitario.

In sostanza se rafforziamo il nostro benessere psicologico, rafforzeremo le nostre difese immunitarie e il nostro sistema endocrino.

Come sviluppare il proprio benessere psicologico?

I modi sono veramente diversi, alcuni applicabili con l’esercizio, altri con l’aiuto di uno psicologo psicoterapeuta.

Per la persona

1. Meditazione e Mindfulness: la meditazione non è solo una pratica religiosa, ma anche una vera e propria terapia, la maggior parte dei disturbi, ma nello specifico ansia e stress possono essere fortemente ridotte con meditazione e Mindfulness(scopri qui perché la meditazione è una scienza!)

2. Ipnosi: sebbene ad alcuni possa sembrare strano, l’ipnosi non è un fenomeno da palcoscenico, ma è soprattutto terapia, cura e condizionamento della persona, più di un secolo di ricerca dimostra che l’ipnosi può curare la maggior parte dei disturbi, modifica parametri fisiologici in positivo, e portando al rilassamento può curare condizionando la persona verso il benessere sia riducendo ansia e stress (in ambito clinico), sia migliorando la performance sportiva e professionale (in psicologia dello sport e psicologia del lavoro). (Scopri qui come l’ipnosi può aiutarti)

3. Colloquio psicologico e psicoterapia: con un esperto psicologo e psicoterapeuta potrai sperimentare protocolli di intervento rivelatisi utili per affrontare la maggior parte delle difficoltà relazionali e problemi psicologici che normalmente si verificano nel corso della vita. Spesso non si tratta “solo di parole” ma di vere e proprie sperimentazioni comportamentali che possono incrementare il tuo benessere.

Per l’azienda

4. Valutazione e prevenzione dal rischio di stress lavoro correlato: da alcuni anni lo stress è considerato un rischio per il lavoratore proprio come tutti gli altri. In fondo gran parte delle assenze dei lavoratori e dei cali di performance è imputabile a questioni legate allo stress. Per questo motivo la valutazione e la formazione  sullo stress lavoro correlate sono in Italia obbligatorie per tutti i lavoratori, ma solo gli interventi che rispettano etica e risultati sperimentali sono quelle che poi determinano un reale incremento del benessere dei lavoratori.

consulenzabrevegratuita

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

21 Responses



Leave a Reply