Come usare la voce nel lavoro per aumentare leadership e carisma – Ospite speciale a Roma…

maggio 8th, 2013 | Posted by Igor Vitale in Psicologia del Lavoro

parlare-in-pubblico1_full

La voce è un aspetto fondamentale per chi vuole migliorare leadership e carisma. La voce, infatti, accompagna ogni nostra comunicazione caratterizzandola a livello emotivo e rivelando il nostro stato interno.

La voce ha diverse qualità, ed è l’aspetto della comunicazione non verbale che “arriva più lontano di tutte”. Attraverso un allenamento delle qualità vocali come ritmo, tono, colore, intensità, volume è possibile trasmettere emozioni all’altro.

Saper emozionare gli altri significa sicuramente anche saperli motivare, la radice etimologica della parole “emozione” e “motivazione”, infatti è proprio la stessa, entrambe le parole derivano dal latino “movere”.

Normalmente c’è chi pensa di avere una “buona” o una “cattiva” voce, in realtà le qualità vocali possono essere allenate e migliorate in tutti i casi. Il miglioramento della voce può avvenire solamente se si dispone degli strumenti adatti.

Il 22-23 Giugno 2013 sarà a Campobasso con me al Corso di Analisi Avanzata della Comunicazione Non Verbale un vero esperto della voce: Giuseppe Urzì.

Giuseppe Urzì è un Vocal Coach. Ha iniziato come cantante 25 anni fa. Incuriosito dai misteri della voce, intraprende un lungo percorso di studio e sperimentazione in collaborazione con la facoltà universitaria di foniatria e otorinolaringoiatria dell’università di Catania.
Poi comincia ad insegnare tecniche di impostazione della voce ai cantanti e dopo anche agli attoriUnisce un metodo innovativo importato dal mondo del canto a potenti tecniche di PNL per plasmare la voce.
Convinto che è la capacità di esprimere emozioni a fare grande il comunicatore, oggi lavora principalmente con formatori, insegnanti, manager e coach. Ha scritto l’audio e-book “Convinci con la voce”, ed ha allenato la voce di Roberto Cerè, Cosimo Melle, Mattia Lualdi.

downloadaudioilpoteredellavoce

 

 

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Leave a Reply