Ipnosi come utile strumento per i pazienti con la sindrome dell’intestino irritabile

dicembre 25th, 2013 | Posted by Igor Vitale in Ipnosi | Psicologia Clinica

ipnosidi Maria Venturi

Come abbiamo visto in diversi articoli l’ipnosi è uno strumento dalle potenzialità straordinarie, ad oggi ancora sconosciute al grande pubblico, che solitamente identifica l’ipnosi come un metodo pre-scientifico. Sono numerose invece le applicazioni e le pubblicazioni scientifiche che comprovano l’efficacia dell’ipnosi in campi di applicazione medici e psicologici.

In questo articolo verranno esposti i risultati di uno studio che dimostra l’efficacia dell’ipnosi nel supporto alla salute e alla qualità della vita dei pazienti con sindrome dell’intestino irritabile.

“EFFETTI DELL’IPNOTERAPIA GUIDATA DAGLI INFERMIERI SULLA SALUTE CORRELATA ALLA QUALITA’ DI VITA NEI PAZIENTI CON SINDROME DELL’INTESTINO IRRITABILE.

Questo studio ha quantificato la salute e qualità della vita in un gruppo di pazienti con sindrome dell’intestino irritabile e misurato le variazioni a seguito di un programma di trattamento di ipnoterapia guidato dagli infermieri. E’ ben noto che la salute e la qualità della vita possono essere gravemente compromesse nei pazienti affetti dalla sindrome dell’intestino irritabile. Il trattamento convenzionale attualmente utilizzato per la sindrome dell’intestino irritabile (anticolinergici, procinetici, antidiarroici, antidepressivi, serotoninergici, dieta) è spesso insoddisfacente. Al contrario è stato dimostrato che l’ipnoterapia è un efficace trattamento della sindrome dell’intestino irritabile con fino a tre quarti dei pazienti che ha riportato un miglioramento sintomatico.

METODO: Sono stati monitorati 75 pazienti (55 femmine/20 maschi, età media 37,1 anni, range 18-64 anni), compreso il gruppo di studio. I sintomi fisici della sindrome dell’intestino irritabile sono stati registrati usando diari per sette giorni. I sintomi predominanti sono stati dolore addominale (61%), alterate abitudini intestinali (32,5%), e la distensione/gonfiore addominale (6,5%). È stato utilizzato un questionario per definire la qualità della vita nei pazienti affetti da questa sindrome. il benessere psicologico è stato misurato utilizzando la Hospital Anxiety and Depression Scale.

RISULTATI: I sintomi fisici sono statisticamente migliorati dopo l’ipnoterapia. Ci sono stati anche significativi miglioramenti statistici (p <0.001) in sei degli otto tipi di salute e di ambiti di vita indagati (emotivo, salute mentale, il sonno, la funzione fisica, l’energia e il ruolo sociale). Questi miglioramenti sono stati più marcati in pazienti di sesso femminile che avevano riportato dolore addominale come sintomo fisico predominante. Ansia e depressione sono migliorati dopo il trattamento.

CONCLUSIONE: l’ipnoterapia ha un impatto molto positivo sulla qualità della salute e di vita correlata con miglioramenti nei sintomi e nel benessere psicologico e fisico. Appare più efficace nei pazienti con dolore e distensione addominale. È rilevante per la pratica clinica. Questo studio dimostra che, integrando le terapie complementari con la cura convenzionale, gli infermieri hanno un ruolo potenziale nel trattamento della sindrome dell’intestino irritabile.” [24]

Se ritieni che l’ipnosi possa esserti di aiuto contattami per una Consulenza Psicologica

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

One Response