Ipnosi per la cura della depressione

marzo 5th, 2014 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica

Ipnosi utile contro la depressione

Scopri come usare l’ipnosi per combattere la depressione

 

depressione1L’ipnosi è uno strumento di cura antichissimo utilizzato anche nella psicologia moderna. Essa può essere utilizzata per superare la depressione come metodo unico o in combinazione con altri modelli di comprovata efficacia (modello cognitivo comportamentale, modello strategico ed altri).

La suggestione, nella condizione ipnotica, consente alla persona di abbassare la soglia di analisi logico-razionale e consente di lavorare sulle proprie emozioni da un punto di vista inconscio. Come dimostrano gli studi di McBrien e Yapko è possibile affrontare la depressione tramite diversi protocolli. Il protocollo di McBrien ad esempio si basa su un processo a più fasi:

La prima fase consiste  nell’induzione ipnotica tramite rilassamento e riduzione dello stress. In questa fase, la persona ristruttura il proprio modo di percepire il mondo spostandosi gradatamente su un piacevole stato meditativo.

La seconda fase consiste nella formulazione di suggestioni di cambiamento e nell’uso di metafore che consentano al paziente di rivedere se stesso in una luce più positiva.

La  terza fase consiste nel rinforzo dell’Io, questo consente alla persona di rafforzare la propria autostima e renderla più sicura nell’affrontare il mondo

La quarta fase è chiamata fase di approfondimento, in questa fase, tratta dall’ipnosi tradizionale, si invita la persona ad approfondire la condizione di ipnosi per poter rafforzare l’apprendimento e i nuovi schemi di azione e reazione alla depressione.

La quinta fase è la fase in cui si consolida l’obiettivo e si porta la persona a ridurre i sintomi della depressione.

Se vuoi comprendere meglio come si fa, contatta uno psicologo o lasciami qui sotto un commento.

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

9 Responses