I 6 tipi più comuni di ossessione

novembre 1st, 2014 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica | Uncategorized

Ossessione-comuneIl Disturbo Ossessivo Compulsivo si caratterizza per moltissimi tipi diversi di ossessione, ma ne esistono alcuni sicuramente più comuni e diffusi. Scopri quali in questa particolare classificazione

Ossessione da Contaminazione

L’Ossessione da Contaminazione consiste paura di poter essere contaminati da qualche sostanza o agente esterno come: feci urina, insetti, siringhe, sudore, sperma o sporcizia. Solitamente, basta il pensiero di uno o questi oggetti a scatenare l’ansia. Non sempre l’ansia nasce quando c’è un reale rischio di contaminazione. Talvolta il rischio di essere “contaminati” è veramente scarso, tutto ciò non riduce il livello di ansia.

L’individuo manifesta sensazioni di disgusto alla sola idea di poter venire in contatto con tali sostanze e per controllare l’ansia fa ricorso a varie strategia come evitare i luoghi o le situazioni considerate a rischio. Le compulsioni come i lavaggi prolungati del corpo o la sterilizzazione esagerata dell’ambiente sono il risultato del dubbio di poter essere contaminati.

Ossessione da Controllo

Chi ha questo tipo di ossessione mette in atto controlli ripetuti allo scopo di rassicurarsi rispetto a un possibile evento dannoso per sé o per gli altri. Esempi sono: controllare di aver chiuso la porta ripetutamente, o controllare la manopola del gas, la chiusura della propria automobile e così via. Il soggetto, per tranquillizzarsi, mette in atto una compulsione. Spesso vengono anche coinvolti i familiari a cui il soggetto chiede continue rassicurazioni e anche la partecipazione ai vari controlli.

Ossessione da Ordine e Simmetria

Questo tipo di ossessione riguarda necessità a tenere tutto con un certo ordine e simmetria. Le compulsioni seguono vari criteri come ordinare qualcosa in base alla forma o al colore. Questo tipo di soggetti possono essere molto infastiditi, ad esempio, se qualcuno viola l’ordine prestabilito nella logica ossessiva. Un collezionista di francobolli, ad esempio, potrebbe desiderare che la disposizione segua un preciso ordine, oppure un collezionista di miniature potrebbe desiderare che esse siano disposte nello spazio con una certa angolatura e potrebbe provare molto fastidio se qualcuno modifica l’angolatura o la disposizione di tali oggetti

Ossessione da Accumulo

La persona accumula oggetti inutili e senza valore come riviste, oggetti e cianfrusaglie varie. La compulsione è appunto la raccolta e l’accumulo. Quando si chiede spiegazione di tali comportamenti, i soggetti ossessivi dichiarano che “sono cose che potrebbero sempre tornare utili”, oppure “tutto può tornare utile prima o poi”. Il soggetto ossessivo prova una grande ansia se solo pensa al doversi disfare di tali oggetti e cerca compulsivamente nuovi spazi (inappropriati) dove depositarli. utile. Talvolta sono spinti a raccogliere oggetti anche in luoghi inappropriati come i cassonetti dell’immondizia e provano ansia alla sola idea di disfarsene.

Ossessione da Superstizione

Queste tipi di ossessioni sono caratterizzati dalla credenza che certi eventi siano associati da un rapporto causa effetto, mentre in realtà non lo sono. Ad esempio la persona può ritenere che ascoltare certe frasi, fare particolari gesti, ripetere parole o numeri possa determinare certi eventi ansiogeni. Per contrastare l’ansia, le persone con disturbo ossessivo compulsivo compiono rituali scaramantici per “esorcizzare” l’esito o l’avvenimento di alcuni eventi. Queste persone vivono in uno stato perenne d’ansia per la paura che possa accadere qualcosa a se o ai propri cari.

Ossessione a contenuto aggressivo, sessuale o religioso

Il disturbo ossessivo compulsivo può anche presentarsi privo di compulsioni ovvero “ossessioni pure” che possono essere pensieri o idee fisse talvolta aggressive, sessuali o religiose.

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

2 Responses