Il Potere Magico della Comunicazione Non Verbale

maggio 18th, 2015 | Posted by Igor Vitale in Linguaggio del Corpo | Relazioni Interpersonali | Sessuologia

 

comunicazione non verbaleIl linguaggio del corpo è un potente mezzo di comunicazione!

Oggi, il ritmo della vita è sempre più frenetico, e per questo gran parte dei nostri giudizi sugli altri sono basati su prima impressione. Le persone con cui interagiamo decidono in pochi minuti se sei gentile, affidabile, aperto ai rapporti professionali o se c’è un’attrazione fisica.

È noto, e gli studi lo dimostrano sempre più spesso, che l’uomo comunicare di più con il corpo che attraverso le parole. In alcuni studi, la comunicazione non verbale ha un effetto sugli altri del 97%.

Pertanto, si può dire che l’interazione tra le persone molto di ciò che comunichiamo è rappresentato da ciò che inconsapevolmente trasmettiamo attraverso il linguaggio del corpo. E questo può essere congruente o incongruente con quello che dicono le nostre parole.

Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che le persone di successo sono abili a decifrare i propri ed altrui segnali non verbali intuitivamente. Se si allenano queste capacità intuitive, il successo è ancora più facile.

Conoscere i segnali nascosti di postura, gesti, occhi, voce, atteggiamento, espressioni facciali, l’individuazione e la decodifica il linguaggio non verbale e può portare a una “lettura del pensiero”. Tramite la lettura precisa di questi segnali possiamo infatti anticipare intenzioni nascoste, emozioni ed alcune valutazioni nel pensiero dell’altra persona.

Un’attenta osservazione del corpo può essere come una finestra aperta nel subconscio, dove si trovano sono i nostri pensieri più nascosti. Così, i nostri pensieri e le intenzioni possono essere più facilmente comprensibili, interpretati e, di conseguenza, la comunicazione sia con noi stessi e con gli altri può essere migliorata in modo significativo.

È importante osservare sia il corpo sia il volto degli altri e allo stesso tempo, è importante monitorare il proprio corpo. È essenziale che ciascuno di noi riesca a capire quali messaggi inoltra e quali messaggi riceve dall’altro.

Un segnale non verbale ci può portare a formulare un opinione sull’altro, ma per dare una corretta interpretazione dei fatti ci vogliono più indicatori: ricorda, tre indizi fanno una prova!

Come ho già detto, a volte le persone che si incontrano per la prima volta ci diventano simpatiche o antipatiche quasi istantaneamente. Il subconscio trasmette segnali di accettazione o rifiuto attraverso il linguaggio non verbale al proprio interlocutore.

Ti succede mai di vivere un forte sentimento di rifiuto o attrazione inspiegabile verso una persona che incontri la prima volta?

In realtà non c’è nulla di inspiegabile! Il subconscio sa se la persona di fronte ci piace o meno.

Spesso, durante i miei corsi di formazione sulla comunicazione non verbale, il rilevamento della menzogna e della manipolazione e la persuasione, attraverso esercitazioni pratiche, gli studenti capiscono come vivere questa situazione dal vivo e scoprono come questo può influenzare positivamente la loro comunicazione e il successo. Ciò li motiva a sperimentare risultati positivi poi nella vita di ogni giorno.

Così, con l’aiuto di comunicazione non verbale, siamo in grado di:

  • fornire informazioni su di noi
  • comunicare le nostre emozioni e stati d’animo,
  • comunicare l’affetto reciproco;
  • regolare l’interazione, anticipando le parole;
  • aumentare la nostra credibilità
  • esprimere l’intimità,
  • esprimere il grado di dominio e di controllo nella conversazione e altro ancora.

La comunicazione non verbale contiene diversi elementi:

  • Contatto oculare – l’intensità e la durata di mantenere lo sguardo sguardo stesso livello
  • Mimica – presenza o assenza delle espressioni facciali
  • Kinesis – movimento
  • Prossemica – distanza tra gli interlocutori
  • Cronemica – tempismo dei movimenti
  • Olfatto – l’odore
  • Stimolazione termica – Temperatura

Chi tace, perché non vuole trasmettere ciò che sa, si lascia tradire dalla punta delle dita si muovono freneticamente sulla sedia. Vuoi sapere che cosa significa questo gesto? È semplice. La persona inizia ad interessarsi a quello che si sente.

Ecco alcuni degli errori che potresti aver fatto nella comunicazione non verbale:

  1. Usi troppo contatto visivo o troppo poco. Un buon contatto visivo è il rispetto e interesse. Troppo può rendere una persona scomoda. Troppo poco, mostrano una mancanza di interesse.
  2. Una posizione rigida. Indica aumento del nervosismo e della tensione.
  3. Mantenere la testa china. Indica incertezza e scarsa fiducia Incertezza.
  4. Chiudere le braccia – indica chiusura e blocca la comunicazione.
  5. Movimenti delle gambe – tensione diretta.
  6. Un gesto rapido – invia incertezza di ciò che viene comunicato.
  7. Stare ad una distanza troppo grande interlocutore o sedersi troppo vicino.
  8. Ignorare il contatto fisico.

 

Posso dire

che il linguaggio non verbale

è un potere magico!

Impara ad usare questo potere!

Corso Gratis in Comunicazione Non Verbale

Articolo di Leliana Valentina Parvulescu - Psicologa Psicoterapeuta, Presidente dello ZIVAC Group, Bucarest

Leli

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

5 Responses