16 Consigli di Psicologia per Scegliere la Foto del tuo Profilo Facebook

maggio 21st, 2015 | Posted by Igor Vitale in Linguaggio del Corpo | Persuasione | Psicologia Clinica | Psicologia Sociale | Relazioni Interpersonali | Tecniche di Comunicazione | Uncategorized

foto-profilo-facebook-psicologiaE’ possibile capire qualcuno osservando la foto del profilo Facebook?

Ti darò una risposta più precisa alla fine dell’articolo. Pensiamo ora a i consigli di psicologia per scegliere la foto del tuo profilo.

Se sei su Facebook, ti sarai reso conto quanto velocemente le persone formulino un’impressione sugli altri, solamente vedendola in faccia. E’ proprio vero, o almeno così dicono le ricerche scientifiche sull’argomento.

I nostri amici Facebook formulano un’impressione su di noi osservando la foto del profilo in pochi millisecondi. E ci sono alcuni fattori che possono certamente aiutarti a scegliere una foto più accattivante per il tuo profilo.

Vediamo ora quindi tutti i fattori che fanno si che la tua foto sia di impatto

La tLombrosoua Fisiognomica: Lombroso aveva (quasi) ragione

Cesare Lombroso è considerato il padre dell’antropologia criminale. Questo autore è famoso per la teoria della fisiognomica, in poche parole, Lombroso riteneva che è possibile capire la personalità di qualcuno semplicemente studiandone le fattezze del cranio. Oggi tutti sappiamo che non è possibile capire la personalità osservando la faccia di qualcuno, ma questo non significa che gli altri non formulino delle impressioni su di noi, semplicemente osservandoci.

Si, una ricerca ha dimostrato che gli aspetti di fisiognomica possono influenzare la percezione di tre caratteristiche:

  • Piacevolezza: il fatto di essere ritenuti piacevoli, aperti alla comunicazione o meno, dipende anche da fattori del cranio.
  • Influenza: le persone intuiscono dalla faccia, se siamo persone influenti, leader o se siamo gregari
  • Competenza: le persone formulano delle impressioni sul nostro grado di intelligenza e competenza solamente osservando la fisiognomica

Non voglio dire quindi che si possa capire la competenza di qualcuno semplicemente osservandone la forma del cranio, ma sto dicendo che le persone mediamente formulano delle impressioni di impatto osservando la nostra immagine. Ed è per questo che scegliere la foto giusta può avere un impatto positivo sulle nostre relazioni sociali.

Non credi che sia così? Non ci credevo neanche io prima di aver letto la statistica all’interno di una ricerca scientifica.

tab1

Leggi qui la tabella

Vuoi sapere alcuni esempi?

  • L’apertura delle labbra tende a farci percepire come più predisposti alla relazione
  • L’angolatura delle sopracciglia influisce sul nostro grado di dominanza percepita e sulla piacevolezza del volto
  • Le persone con un volto più largo vengono percepite come più aperte alla relazione
  • Le persone che hanno una foto in cui si delinea bene il mento vengono percepite come più competenti

Immagino che tu stia pensando che tutto ciò non ha nessun senso logico, eppure pare che implicitamente le persone formino impressioni anche basandosi su segnali sottili come questi.

Non scegliere un primissimo piano

Le foto con un primissimo piano si basano su un’inquadratura molto vicina, queste foto comunicano invadenza. E’ molto meglio scegliere foto ad inquadrature più distanti come una foto che comprenda volto e spalle.

Non aprire gli occhi più del solito

Le foto con l’occhio spalancato comunicano emozioni negative. La Comunicazione Non Verbale ci insegna che le persone spalancano gli occhi durante tre emozioni:

  • Sorpresa
  • Rabbia
  • Paura

Considera sempre che, qualunque sia l’emozione che mostri nella foto del profilo, essa tenderà a contagiare l’altro. A livello neuronale, la sorpresa produce sorpresa, la rabbia produce rabbia, la paura produce paura. L’unica emozione conveniente da mostrare come standard, nelle relazioni sociali è la felicità. Se il tema della Comunicazione Non Verbale ti incuriosisce, vedi cosa ho preparato per te.

Usa una foto ad alta definizione

Una foto ad alta definizione è fondamentale per il tuo profilo facebook. Nessuno di noi dice di fermarsi alle apparenze nelle conversazioni, eppure, molto spesso ci capita di ricevere pareri da persone che non ci conoscono per niente. Considera la definizione della tua foto come la cornice di riferimento del modo in cui ti presenti, una foto fatta con una fotocamera scadente fa scadere la tua immagine e il modo in cui ti proponi al pubblico.

Usa un alto contrasto tra il tuo volto e lo sfondo

Il modo migliore per far emergere il tuo volto e creare il massimo impatto in chi ti circonda è creare contrasto tra il tuo volto e lo sfondo. Se vuoi emergere, devi scegliere delle foto in cui c’è un buon contrasto tra te e lo sfondo. Cosa significa contrasto? Confronta i colori usati per lo sfondo e quelli del colore della tua pelle, degli occhi e dei capelli. Creare del contrasto tra sfondo e immagine ti permette di far emergere meglio il tuo volto.

Non ostruire gli occhi

Il contatto visivo è il principale mezzo per ispirare fiducia e comunicazione. Capigliature particolari e occhiali da sole possono di fatto ostruire la vista, e dunque, inspirare minore fiducia.

Testa la tua immagine su Photofeeler e perfeziona sempre di più la tua foto

Se vuoi studiare scientificamente il tuo volto, devi provare Photofeeler. E’ un programma gratuito online che ti consente di far valutare una foto su tre parametri.

  • Piacevolezza percepita: se sei predisposto alle relazioni sociali
  • Competenza percepita: se sei percepito competente
  • Influenza percepita: se sei percepito come leader o come gregario

Le persone che votano, inoltre, ti daranno consigli per la foto del tuo profilo in modo tale da sapere esattamente cosa migliorare.

In questo modo puoi capire veramente che effetto fa la tua foto su facebook. E puoi fare sondaggi su larga scala, ti basterà valutare un set di foto altrui per avere in breve tempo una valutazione della tua. Solo in questo modo potrai poi cercare di migliorarla sempre di più. Chiedere un parere ai tuoi amici è certamente utile, ma non avrà mai la stessa validità statistica di un campione di 80 soggetti sconosciuti. Un amico potrebbe essere in difficoltà a darti un feedback negativo su qualcosa, ma è proprio da quelli che si parte per migliorare!

igor

Ho fatto valutare la mia foto di profilo ed ha avuto dei risultati soddisfacenti su due caratteristiche: competenza e influenza. Mentre ho ottenuto punteggi più bassi nella scala di piacevolezza. Questo significa che ci sono degli aspetti relativi alla socievolezza percepita nella foto da migliorare!

Capire che effetto fa la foto è il primo passo per migliorarla.

Valuta la tua Foto ora!

Crea una sola identità e sii coerente

Questo è valido soprattutto se stai scegliendo una foto per il tuo business. Ti sei chiesto perché leader del mondo aziendale e politico utilizzino sempre lo stesso abbigliamento? Steve Jobs usava jeans e maglia nera, Sergio Marchionne tende ad usare sempre il suo maglioncino grigio, Silvio Berlusconi ha usato a lungo il doppiopetto blu.

marchsteve-jobs-mistero-maglietta-girocollo-nera

Sono scelte che hanno una finalità persuasiva, ma servono soprattutto a creare un'identità coerente. Alcuni dicono che Marchionne voglia comunicare somiglianza con l'operaio e con il consumatore medio della Fiat, Steve Jobs vuole probabilmente comunicare immediatezza e facilità d'uso, proprio uno dei notevoli vantaggi dei prodotti Apple, la facilità d'uso. Usare sempre la stessa foto permette di darti un'identità coerente, una sorta di brand personale

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire ho preparato qualcosa di speciale per te: un intero corso gratuito in Comunicazione Non Verbale.

Corso Gratuito in Comunicazione Non Verbale

Cosa ne pensi? Lasciami un commento qui sotto!

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

2 Responses