Cosa Fare Quando Sei Rifiutato dal Partner

maggio 29th, 2015 | Posted by Igor Vitale in Sessuologia

rifiuto-coppia

Il rifiuto del partner può essere affrontato da ognuno di noi nel percorso di vita di una relazione. Tuttavia, se non impariamo a gestirlo correttamente esso può essere piuttosto doloroso. Alcune ricerche hanno dimostrato infatti che il dolore fisico e il rifiuto sociale o sentimentale coinvolgono le stesse aree del cervello (Kross et al. 2011).

Dal punto di vista neurofisiologico il rifiuto sentimentale e uno schiaffo non sono poi troppo diverse. Ma cosa fare per riconoscere il rifiuto del partner e come affrontarlo?

Il rifiuto dell’Intimità e del Sesso

Gli studi hanno dimostrato che, in casa, i posti più pericolosi per la violenza fisica nella coppia sono il bagno e la cucina, ma di certo il danno emozionale avviene molto probabilmente a letto. Solitamente quando il tuo partner rifiuta il sesso, evita i tuoi tentativi di intimità, ti evita in generale, beve troppo a tavola e va a dormire senza di te, ciò fa sentirti rifiutato, può urtarti e addirittura può farti provare dolore.

Questo dolore alla lunga può danneggiare tutta la relazione, farti provare rabbia e risentimento, o addirittura può deprimerti.

Come Affrontare il Rifiuto nella Coppia

Alcune persone non riescono ad affrontare il rifiuto del partner, altre invece provano a parlarne ma nelo modo sbagliato o comunque non sono riuscite a sortire l’effetto desiderato.

Molto spesso nasce la paura di avere una conferma del rifiuto, della mancanza di attrazione che devasta ancora di più

In ogni caso, non agire, tollerare non significa migliorare la situazione, molto probabilmente la lascerà invariata. Certamente, è più utile instaurare un dialogo.

Ecco 7 Passi per affrontare il Rifiuto del Partner:

  1. Chiedi al tuo partner che necessiti di parlare. Concorda un’ora in cui ci può essere un dialogo ininterrotto
  2. Quando sei certo di avere l’attenzione, presenta i fatti i maniera chiara, ma senza giudicare. O almeno, prova a giudicare il meno possibile, semplicemente descrivi ciò che è successo (“non abbiamo fatto sesso nell’ultimo anno, nonostante io avessi provato”, o “non condividiamo più questa attività assieme.”).
  3. Utilizza l’Io Messaggio. L’Io-Messaggio è una frase volta a comunicare il proprio stato d’animo (mi sento estremamente indesiderato”, “quando succede X provo disagio, la mai autostima è nettamente calata”), lascia spazio al tuo partner per rispondere alle tue frasi e rispetta il suo turno di parola.
  4. Richiedi un cambiamento. (“non è giusto per me che continui a sentire questa emozione”, “mi piacerebbe che considerassi questa cosa seriamente”)
  5. Se il partner va in difensiva o si dimostra resistente al cambiamento, chiedigli come vede le cose, quali sono i suggerimenti per il cambiamento e come motiva il cambiamento.
  6. Definite specifici passi per migliorare la situazione. Non far si che tutti gli step provengano dal tuo partner; potrebbero essere proprio alcuni di quelli i fattori sottostanti l’evitamento del sesso e dell’intimità.
  7. Richiedi un controllo. Vi servirà per definire se effettivamente i cambiamenti sono stati messi in atto nel tempo. Prendi del tempo ogni 2 settimane per capire se il piano sta funzionando.

 

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

4 Responses