Disturbi da Dolore Sessuale: Dispaurenia e Vaginismo

giugno 8th, 2015 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica | Sessuologia

 

love-699480_1280

In questo articolo scoprirai quali sono i principali disturbi da dolore sessuale e come riconoscerli.

Dispareunia

Esclusa una condizione medica generale il clinico dovrà valutare la presenza dei seguenti criteri per una diagnosi di dispareunia sia nell’uomo che nella donna:

  • A) ricorrente o persistente dolore genitale associato al rapporto sessuale in un maschio o in una femmina.
  • B) L’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonali.
  • C) l’anomalia non è causata esclusivamente da vaginismo o da mancanza di lubrificazione, non è meglio attribuibile ad un altro disturbo di Asse I (tranne un’altra disfunzione sessuale), e non è dovuta esclusivamente agli effetti fisiologici diretti di una sostanza (per es., una sostanza di abuso, un farmaco) o di una condizione medica generale.

Vaginismo

il clinico dovrà considerare i seguenti criteri (DSM-IV) per una corretta diagnosi di vaginismo (non dovuto ad una condizione medica generale):

  • A) ricorrente o persistente spasmo involontario della muscolatura del terzo esterno della vagina, che interferisce con il rapporto sessuale.
  • B) l’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonali.
  • C) l’anomalia non è meglio attribuibile ad un altro disturbo di Asse I (per es., disturbo di somatizzazione) e non è dovuta esclusivamente agli effetti fisiologici diretti di una condizione medica generale.

La dispareunia può essere diagnostica sia in uomini che in donne anche se è più facilmente riscontrabile in pazienti di sesso femminile.
Come tutti i disturbi sessuali primari è possibile indicare la natura dell’esordio utilizzando alcuni sottotipi:
Tipo Permanente. Se il problema è presente fin dall’inizio dell’attività sessuale
Tipo Acquisito. Quando la disfunzione si sviluppa dopo un periodo di funzionamento normale.

E’ possibile anche specificare il contesto in cui si verifica la disfunzione sessuale utilizzando uno dei seguenti sottotipi:
Tipo Generalizzato. Nel caso in cui il disturbo non è limitato ad alcuni tipi di stimolazioni, di situazoni o di partners. Ovvero nel caso in cui il disturbo è presente soltanto in alcuni contesti o con alcuni partner allora non può essere considerato generalizzato.
Tipo Situazionale. Se il problema sessuale è limitato ad alcuni tipi di stimolazione, di situazioni, o di partner. In alcuni casi può essere utile anche identificare le disfunzioni che compaiono durante la masturabazione.

Le specificazioni sono di grande importanza per lo psicologo poiché permetteranno di adattare l’intervento e renderlo più efficace nel minor tempo possibile. L’intervento è in genere più breve in caso di dispareunia acquisita.

Per quanto riguarda il vaginismo, nella maggior parte dei casi lo spasmo muscolare non permette assolutamente la penetrazione ed ogni tentativo risulta estremamente doloroso. Al contrario della dispareunia l’intervento psicologico è in genere più breve ed efficace in caso di vaginismo permanente ovvero quando la paziente ha sempre avuto il problema fin dai primi tentativi di avere un rapporto sessuale.

La donna che presenta vaginismo primario spesso riesce a relazionarsi con partner che accettano amorevolmente il sintomo. Spesso si costituiscono coppie che mantengono una intimità sessuale utilizzando molto il petting senza mai giungere alla penetrazione. In questi casi sia l’intervento psicologico coppia che quello individuale possono essere altamente efficaci.

Come per ogni altro disturbo è sempre utile chiedere il parere di uno psicologo esperto all’inizio della sintomatologia. Spesso infatti c’è la tendenza ad attendere che, quasi miracolosamente svanisca da sé. Ma questa attesa, in un’elevata percentuale di casi, è ciò che alimenta il disturbo.

Contatta uno psicologo per maggiori informazioni: Dr. Igor Vitale – 329 599 75 85 – igor@igorvitale.org

Questo articolo ti ha incuriosito? Leggi la rubrica di Sessuologia

Sessuologia

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

One Response