11 Modi per Riconoscere il Narcisismo e Aggressività

giugno 28th, 2015 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica

narcisismo aggressività

Narcisismo e aggressività: discussione critica e prospettive complesse

Sono emersi due modelli contrapposti delle dinamiche aggressive. Trattando della rabbia narcisistica che viene evocata nei fallimenti dell’oggetto-Sé l’aggressività ha un rapporto inversamente proporzionale con le manifestazioni della rabbia. Aggressività è reazione alla frustrazione di qualcosa di originariamente “buono” come la natura umana,oppure essa è una componente biologica,innata,che va contenuta. Se l’aggressività è prodotta da frustrazioni ambientali, allora ne deriva che l’uomo è fondamentalmente “buono” e che la causa di tutti i suoi mali dipende dalla società in cui vive (Kohut).

Se invece ogni umano possiede una carica aggressiva che è fonte di motivazione e propulsione di comportamento,allora ognuno di noi è portatore di un male potenziale,sotto forma di aggressività, di sentimenti di ostilità e di invidia (Kernberg).

Kohut descrive un mondo psichico dove domina un sentimento intimo in una propria costituzionale inadeguatezza, di un proprio sentirsi piccoli e insicuri. Egli descrive una propensione ad estendere la propria immagine, ma non viene contemplata l’ultima propulsione ad acquistare una propria forma, una conformazione del proprio essere in base a dominanti endogene. Kohut immagina due canali diversi e separati per lo sviluppo narcisistico e per lo sviluppo pulsionale, che è quello degli istinti aggressivo e sessuale. Ma proprio nei pazienti portatori di patologie narcisistiche ritroviamo costantemente una analoga importante scissione. Il poter essere apprezzati, stimati, accettati è da essi immaginato in una dimensione diversa e separata da quella del poter essere amati. Quella narcisistica e quella pulsionale sono due mete diverse che richiedono strumenti e azioni diverse. La concezione dei due canali ripete il problema di quei pazienti. Per quanto riguarda la corrente pulsionale libidica una persona sentirà spontaneamente che ciò che lo porta ad essere stimato comporta anche un affetto, e il fatto stesso di amare accrescerà la sua autostima e la sua stima per l’altro.

Se articoliamo insieme le concezioni di Kohut e Kernberg  otteniamo una prospettiva complessa. Potremmo considerare le dinamiche narcisistiche come un processo che prende forma e inoltre come il narcisismo risulti patologico quando innerva un’organizzazione distorta della personalità mentre d’altra parte la patologia del narcisismo mantiene una distorsione della personalità. Le vicissitudini del narcisismo corrisponderebbero ad una processualità in formazione.

11 Caratteristiche della Rabbia Narcisistica

Mi sono abituato a considerare l’aggressività come un fascio di fenomeni,raggruppati solo mediante l’attribuzione ad essi di un nome comune.

Fenomeni eterogenei,rivelatori di una varietà di realtà distinte e di condizioni psicologiche diverse, che rischiano di apparire ai nostri occhi come un’unica sostanza. Risonanza affettiva interna:

  • Il malumore diffuso attorno da un narcisismo che si sorregge svalutando
  • La lamentosità continua che tende a insinuare dominio attraverso sentimenti di colpa
  • La noia, che impaccia i pensieri e li fa sembrare inutili,quando chi necessita di nutrire la propria grandiosità usa il suo interlocutore, rendendolo suo strumento, un semplice specchio di sé
  • La sonnolenza incoercibile quando pensieri impetuosi, aggressivi cercano di allagare l’ascoltatore, possedendolo dall’interno
  • La rabbia che è un’aggressione furiosa ma anche un grido disperato –“ capiscimi” – nella sensazione di una grande solitudine interna
  • L’odio, una sorta di “calore caustico e repulsivo”, che zampilla dalla sensazione di essere gettato in qualcosa che spaventa.
  • Il furore corrispondente a un sentimento di impotenza, mentre affiorare un’immagine di sé come di un manichino manovrato da potenze presentite come onnipotenti.
  • L’aggressività tagliente e travolgente, in cui si viene accusati proprio di ciò che l’interlocutore ha appena fatto
  • L’aggressione tessuta di accuse e colpevolizzante mirata ad insinuare un controllo sull’interlocutore possedendolo dall’interno, in una crudeltà che è tanto più virulenta quanto più poggia su un devastante voto di sicurezze interno.
  • La violenza, che scoppia per affermare improvvisamente una vita complessa, costi quello che costi
  • L’aggressività integrata, mirata ad uno scopo ed ad esso proporzionata, rispettosa dell’interlocutore e che cerca con lui un confronto sui motivi di interesse.
Tutti i segreti del Narcisismo

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

2 Responses