Come Sopravvivere ad un Partner Borderline

febbraio 6th, 2016 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica

Come sapere se il tuo partner ha un disturbo e come sopravvivere ad una relazione

partner borderline

di Amira Radulescu – ZIVAC Group

Sappiamo tutti la storia: lei lo incontra (o lui la incontra). Lui è intelligente, affascinante, attraente e si innamora in un lampo. Non appena la relazione va avanti, i suoi problemi di personalità cominciano ad emergere. Comincia ad osservare sempre più i comportamenti e le abitudini della suo ragazzo che non avevano notato prima: il ragazzo richiede attenzione per tutto il tempo, è possessivo, sospettoso e manipolatore o si aspetta sempre di essere lasciato, ha un comportamento che fa soffrire etc. Lo scenario è vero anche per la situazione inversa, quindi, signori, non si lanciano pietre. Non appena la relazione progredisce, il ragazzo diventa sempre più frustrato e incerto. Come mai la relazione di coppia non si è realizzata? Dove è finito il ragazzo incontrato all’inizio della relazione? Mi chiedo, ci si potrebbe innamorare di una persona simile? Riuscirà mai cambiare?

Ti sei riconosciuto in questa storia? Se si, probabilmente sei con un partner che ha qualche problema di personalità. Se riesci, sarebbe bene rendersi conto prima se sei in questo tipo di situazione, per non sceglierlo come fidanzato perché la storia non andrà bene.

I partner con disturbi di personalità hanno grandi difficoltà di adattamento, molto probabilmente ti faranno stare male e a volte potrebbero anche minacciare la vostra sicurezza fisica. Se si ha un rapporto con un partner che ha un disturbo di personalità, ad un certo punto dovrai fare una scelta: o ci si abitua a questi problemi cercando di affrontarli, oppure si rinuncia e si rompe la coppia.
Episodio 1:
Un buon esempio è la personalità “borderline”.
Le persone borderline tendono inizialmente a fare una buona impressione. Questo è dovuto al fatto che i borderline tendono a esternare se stessi eccessivamente e ripetutamente. La vita con un partner borderline inizia con un entusiasmo irresistibile, ma dopo poco tempo diventa una scossa, rabbia e confusione di coppia aumentnoa. Se sei in relazione con un partner instabile, impulsivo, che tende all’auto-punizione o a punire gli altri, lo riconosci da questi comportamenti:

  • Ha un’immagine negativa di sé, molto fragile
  • Ha un modello di comportamento impulsivo (ad es., shopping compulsivo, sesso compulsivo, abuso di sostanze, guida spericolata, spese eccessive)
  • Non ha paura di abbandonarvi
  • Ha avuto solo relazioni intense, instabili e incerte.
    Ha spesso manifestazioni di rabbia, fa gesti estremi che stanno cercando di attirare l’attenzione e vive alcuni episodi depressivi;
  • Minaccia di suicidarsi, prende piccole dosi di farmaci o fa autolesionismo;
    Ha fluttuazioni dell’umore (ad esempio oscilla tra depressione, ansia e rabbia).
  • Si sente sempre “vuoto” e quando è irritabile senza motivo, manifesta inadeguatezza, sia verbalmente che fisicamente.

La caratteristica principale è l’instabilità cronica nei rapporti, i problemi di autostima, sentimenti e comportamenti. Gli adulti con disturbo borderline di personalità e impulsivo sono le persone più instabili e difficili che incontrerete. Le relazioni con un borderline sono come un tornado, a volte può essere interessante e coinvolgente, ma poi scoppia nel nulla e diventa solo un inutile danno verso voi stessi.
Borderline è un termine utilizzato originariamente per descrivere i pensieri della gente sono al confine tra nevrosi ordinaria (ansia e depressione) e psicosi (perdita di contatto con la realtà e follia).

La loro immagine di sé è negativa e mal definita. La visione di se stessi è fluttuante. Cerca sempre di essere in relazione con qualcuno che si prenda cura di loro, è una persona che manipola costantemente, inducendo i suoi sensi di colpa negli altri. Tuttavia, dato che i rapporti di queste persone sono instabili e di breve durata, tendono ad odiare se stessi e ad essere confusi riguardo loro identità.

L’Instabilità Emotiva è una caratteristica della personalità borderline. Il borderline vive brusche variazioni tra sentimenti negativi come depressione, rabbia, irritabilità, ansia e brevi periodi di calma ed emozioni positive. Purtroppo, la loro vita emotiva è caratterizzata da depressione e disperazione, di tanto in tanto intervallata da brevi periodi di stabilità e di tranquillità. Dato che vogliono evitare di sentirsi vuoti e cercheranno di eliminare la noia con esperienze estremo per distrarsi dal senso di alienazione verso se stessi.
Il disturbo di personalità borderline porta sofferenza e confusione nella vita degli altri. Se, per qualsiasi motivo, decidere di stare con un partner, bisogna tenersi forte, perché stai andando direttamente verso una tempesta! Se sei già un tempo in quel rapporto, allora probabilmente sai cosa voglio dire.

Una grande sfida per il vostro partner impulsivo è la paura dell’abbandono. A suo avviso, vuole lasciare tutti, anche voi, e non ci si può fidare da nessuno. Questo succede perché idealizza i rapporti, per questo motivo, ti dirà che sei la persona che ha atteso per tutta la vita: “Tu sei l’uomo/donna la mia vita! “sarà dipendente da te, si spingerà a trascorrere ogni minuto insieme e di essere il più fisicamente vicino a te. Il Partner Borderline avrà bisogno di un supporto costante. Dopo una breve luna di miele inizia la soap opera, ci sarà un dramma e il vostro partner, comincerà a fluttuare tra la rabbia, il silenzio, la depressione, comportamenti auto-aggressiva, felicità euforica e l’intensità sessuale.

Purtroppo, però, in poco tempo, la tua immagine scadrà agli occhi del vostro partner, perché non sarai in grado di soddisfare del tutto il suo grande bisogno di attenzione, sostegno e vicinanza. La crisi sarà imminente, la questione non è se ci sarà, ma quando. Come ex partner, non sarà in grado di offrire e soddisfare le esigenze emotive.
Infine, la tempesta infuria: ricorda che l’impulsivo reagisce con ostilità, cercando di controllare voi e manipolare ulteriormente, ti chiede di dargli più tempo e più risorse. E’ arrabbiato quando tenta di imporre dei limiti o se avete bisogno di più spazio. E ‘anche possibile che svaluti te, dicendo che sei come gli altri. Infatti, attraverso questa forma di rifiuto, cerca di proteggersi dalla sofferenza causata da un abbandono immaginato.

Negli episodi di rabbia, il partner borderline ha comportamento emotivamente impulsivo e pericoloso, in quanto può rivolgere l’aggressività anche verso se stesso. L’impulsività è, nella maggior parte dei casi, verbale ed emozionale.

Se fai dieci minuti di ritardo ad una riunione o vuole passare la serata da solo potrebbe prendersela con te dicendoti: “Bene! Vaffanculo! Vattene e non tornare.”

L’aggressività può essere fisica, espressa attraverso il suicidio, le molestie (potrebbero seguirvi ed essere in attesa davanti a casa vostra fino a quando non uscite) o (può tagliarsi le braccia) in rari casi, la violenza fisica sarà diretta a voi.

Un partner impulsivo cerca continuamente altri partner sessuali. Dopo una lite, o semplicemente il bisogno di vendetta, è possibile che commetta un tradimento. Naturalmente, è solo tua la colpa per questo! Sarai il bersaglio di attacchi verbali violenti, potrà offenderti in pubblico e sfidarti costantemente. Al suo fianco avrai tutte le possibilità per raggiungere uno stato di esaurimento emotivo.

Una relazione con partner che soffre di disturbo borderline di personalità è destinato a fallire fin dall’inizio. E’ molto difficile comunicare con queste persone e la vera battaglia avviene quando bisogna fissare dei limiti. Quando un rapporto inizia bene, il borderline può sabotarlo, minando la propria felicità, sentendosi più a suo agio se è arrabbiato, depresso e abbandonato.

Se vuoi dargli una possibilità o se sei sposato con qualcuno che soffre di questo disturbo di personalità, ci sono alcuni modi per demarcare una linea di confine. Ma non illuderti: devi sapere che la strada è lunga, ardua e che avrai una serie di ostacoli da superare.
1. La terapia è necessaria. Convincere il vostro partner per andare in terapia al più presto. Il più delle volte, una combinazione di terapia e farmaci è la soluzione migliore.
2. Preparati al peggio! Il vostro partner è un maestro di sabotaggio della felicità. La terapia può aiutare a ridurre o addirittura eliminare alcuni di questi sintomi, ma la maggior parte delle sue caratteristiche rimarranno.
3. Accettare il ruolo di genitore sostitutivo. Che vi piaccia o no, a volte si deve svolgere il ruolo di un genitore per il vostro partner. Quanto prima accetti questo, tanto prima capirai il suo comportamento infantile e le dinamiche del vostro rapporto.
4. Non incoraggiare comportamenti auto-distruttivi. Ecco alcune reazioni che sarebbe bene evitare: per dare aiuto al vostro partner, anche se questo significa trascurare le vostre responsabilità ogni volta che minaccia il suicidio; Qualunque cosa tu faccia, non offrire ricompense al compagno per farlo smettere di minacciare. Elabora una strategia per quando minaccia il suicidio: se necessario telefona alla psicologa, la polizia, la famiglia o gli amici.
Quando dovresti lasciarlo?
Anche se sei una persona paziente, il rapporto non ha troppe possibilità di continuare. Il Borderline di personalità tende a sabotare le relazioni e cancella le relazioni i suoi partner. E’ probabile che ci sarà un momento in cui ti si stancherai di questa soap opera. In questa situazione è meglio essere onesti e non fare false promesse al vostro partner. Aspettiamoci di dover continuare ad ascoltare le minacce di suicidio, ad essere pronti a chiamare l’ambulanza, ma non cedere mai e rimani saldo nella tua posizione. Siate pronti a imporre limiti di comunicazione con telefoni e incontro. Anche se questo “trattamento” può sembrare drastico, tanto prima si verifica la rottura, tanto più sarà meglio per tutti e due.

To be continued …

di Amira Radulescu – ZIVAC GROUP

amira radulescu

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

2 Responses