Come si misura l’Intelligenza. Il Test di Wechsler, Matrici di Raven

dicembre 3rd, 2016 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica | Psicometria

 

LE SCALE WECHSLER-BELLEVUE W-B

È un test di intelligenza generale, che misura sufficienti proporzioni di intelligenza per poterla usare come un indice fedele della capacità globale dell’individuo. È suddiviso in 2 parti:

  • Scala verbale, formata da 6 item basati sul linguaggio verbale e sul ragionamento verbale e numerico
  • Scala non verbale(Performance), formata da 5 item basati sulla manipolazione di oggetti e figure.

Per ciascuna scala è possibile calcolare un punteggio di livello intellettuale, il quoziente intellettuale QI, trasformando i punteggi grezzi ottenuti in punteggi ponderati attraverso apposite tabelle che tengono conto dell’età del soggetto. Così si ottengono 3 tipi di QI:

  • verbale
  • nonverbale
  • totale, ricavato dalla somma dei punteggi dei primi due.

Le scale permettono di confrontare l’intelligenza del soggetto con quella della popolazione generale, e il confronto individuale dell’efficienza delle diverse funzioni alla base dei risultati nei diversi item, attraverso il diagramma di dispersione, cioè il grafico che rappresenta appunto la dispersione dei punteggi ponderati alle singole sottoprove. Dall’esame di tale dispersione, se ci sono punteggi ponderati che deviano dalla tendenza centrale dell’insieme dei suoi punteggi ponderati, si può rilevare una particolare caratteristica del funzionamento intellettuale e dell’organizzazione del soggetto, quindi un indicatore di psicopatologia. Inoltre, viene calcolato l’indice di deterioramento mentale

Il clinico deve:

  • ricavare elementi di comprensione confrontando i successi e gli insuccessi in una stessa prova
  • tener conto del rapporto tra il punteggio ad un item e i punteggi ad altri item (dispersione)
  • tener conto della relazione tra punteggi verbali e punteggi di performance
  • completare l’indagine con altri test

Questa scala è stata revisionata nella scala WAIS, poi nella WAIS-R, che ha modifiche in alcuni item troppo facili o difficili che sono stati eliminati, nel somministrare alternativamente gli item della scala verbale e di performance, la scala WISC, la scala WIPPSI usata per bambini tra i 4 e i 6 anni.

test intelligenza

Le Matrici Progressive di Raven

Misurano l’abilità di una persona a formare relazioni percettive e a ragionare per analogie indipendentemente dal linguaggio e dal livello di scolarità raggiunto, indipendentemente dai fattori culturali e dalla condizione fisica. Consistono in 60 matrici o disegni disposte in 5 serie di 12 item (A, B, C, D, E) ciascuno mancante di una parte, e il soggetto deve scegliere tale parte tra 6/8 alternative proposte, di cui una sola corretta. Le serie presentano difficoltà crescente. Il soggetto dovrebbe acquisire apprendimento da ciascun item per la soluzione del successivo.  Ognuno degli item rappresenta l’origine o matrice di un sistema di pensiero.

Vengono usate anche le Matrici Progressive Colorate CPM, per bambini dai 4 e gli 11 anni, le PM47 e le Advanced Progressive Matrices APM, che misurano il fattore g di Sperman.

Test per misurare la personalità

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.