Author Archives: Igor Vitale

Corso Internazionale di Psicologia Criminale 2017

settembre 12th, 2017 | Posted by Igor Vitale in Uncategorized - (0 Comments)

Si è conclusa il 10 Settembre la quarta edizione del Corso Internazionale di Psicologia Criminale. Ecco qui i momenti salienti di questo corso co-organizzato da Zivac Group e IIAPHS. Ci vediamo presto con l’Edizione 2018 Igor Vitale introduce l’ospite speciale Roberta Bruzzone Paulina Szczepanczyk Dan Antonescu – già Capo del Dipartimento Omicidi a Bucarest Alessandro …
Read more

5 Tipi di Stalker nella Classificazione di Mullen

settembre 4th, 2017 | Posted by Igor Vitale in Criminologia - (0 Comments)

Articolo di Salvia Gelsomina I CINQUE TIPI DI STALKER DEL GRUPPO DI MELBOURNE Mullen, Pathè e altri (1999) propongono una classificazione degli stalkers basandosi su un campione di 168 valutazioni cliniche di casi di stalking. Tale approccio è multiassiale: Asse I: tale asse è costituito dalla tipologia di molestatore collegata alla motivazione principale che spinge lo …
Read more

Mediante un’efficace metafora, James Anthony definisce l’adolescente come un emigrante che, lasciato il vecchio paese per muoversi verso nuovi orizzonti esperienziali, si trova a fronteggiare la scomoda sensazione di tradire le proprie radici.[1] Crescere per trasformarsi in adulto significa lasciare dietro di sé ciò che si è stati e diventare per molti aspetti qualcun altro.[2] …
Read more

Disturbi borderline Un soggetto il cui QI si colloca nella fascia tra la normalità e il ritardo di grado lieve (dunque, secondo la scala Wechsler, tra 85 e 70) presenta un disturbo borderline intellettivo, e lo si può definire come un disturbo di apprendimento non specifico con difficoltà emotivo-comportamentali ed affettivo-relazionali associate, che traggono origine …
Read more

7 Consigli per Dormire Bene

agosto 26th, 2017 | Posted by Igor Vitale in Uncategorized - (0 Comments)

Dormire bene è un obiettivo che ognuno di noi dovrebbe perseguire. Di solito, chi cerca consiglio in questo senso infatti mi dice: Soffro d’insonnia Mi sveglio di notte Non dormo bene Eppure, anche chi fa un comodo sonno di 8 ore giornaliere può migliorare la qualità del sonno. Infatti, a permetterti di recuperare (veramente) tutte …
Read more

Il termine “procrastinare” deriva direttamente dal verbo latino procrastinare, composto da due parole, pro – “avanti” – e crastinare – da crastinus, “domani” -, e si riferisce all‟atto di sostituire attività prioritarie e importanti con attività piacevoli o compiti meno rilevanti o urgenti. La parola procrastinazione ha una lunga storia; infatti, per quanto riguarda l’etimologia …
Read more

La valutazione dell’attaccamento nell’adulto: l’Adult Attachment Interview (AAI)   Mary Main e dei suoi collaboratori misero a punto un nuovo strumento d’indagine: l’Adult Attachment Interview (AAI) (George, Kaplan e Main, 1985; Main e Goldwin, 1985), volto a valutare lo stato mentale di un adulto rispetto al proprio attaccamento. Si tratta di un’intervista semi-strutturata della durata …
Read more

Le 5 cose che nessuno ti ha detto su Sarahah

agosto 20th, 2017 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Sociale - (0 Comments)

Sarahah, صراحة, che in arabo significa “onestà”,  è una nuova app di instant messaging che è stata lanciata lo scorso 13 giugno sul mercato USA ed ha avuto subito successo,  nasce con lo scopo di poter dare in forma anonima feedback sinceri e costruttivi (positivi e negativi)  ai colleghi di lavoro e ai superiori . …
Read more

Articolo di Salvia Gelsomina Prima di esaminare il ruolo della vittima di stalking, ritengo opportuno passare in rassegna l’evoluzione, in ambito criminologico, psichiatrico-forense e giuridico, dell’analisi delle tante variabili che intercorrono tra vittima e aggressore. La percezione della vittima può essere riassunta in quattro categorie: vittima ignorata, visto che “il criminale agisce e la vittima …
Read more

Non esprimere le emozioni può renderti dipendente

agosto 18th, 2017 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica - (0 Comments)

Articolo di Andrea Marini Il DSM-5 ha classificato il disturbo da uso di sostanze come «un cluster di sintomi cognitivi, comportamentali e fisiologici che indicano come l’individuo continui a fare uso della sostanza nonostante i significativi problemi […] correlati»49. Si può ragionevolmente intuire che la motivazione che alimenta la tossicodipendenza prenda forma alla luce di …
Read more