Articolo di Cecilia Marchese La menzogna “visibile” Studi, ricerche ed elaborati esperimenti scientifici svolti nel campo del comportamento ingannevole hanno consentito di studiare l’attivazione del nostro corpo durante l’elaborazione ed esplicitazione di condotte e messaggi menzogneri relativamente a due livelli: uno “visibile”, cioè esteriore, rilevabile dalla misurazione dell’alterazione di alcuni parametri fisiologici ed epidermici attraverso …
Read more

Articolo di Cecilia Marchese Nel proseguire con la nostra analisi è bene quindi ricordare primariamente che non esistono quindi segni inconfondibili e specifici di menzogna ma solo indizi che possono indurci a sospettare. Questo perché non esistono segnali universali di inganno ma solo individuali. In questo senso è opportuno ricordarsi anche che qualsiasi segnale non …
Read more

Articolo di Alessia Chirico 3.1 UN CASO DI FALSA DENUNCIA Si presenta ora un caso di una minore, sottoposta all’esame d’idoneità alla testimonianza richiesto dal Giudice, in seguito alla denuncia di abuso sessuale sporta dalla zia della stessa, alla quale la minore ha confidato di aver subito abusi. Le seguenti deduzioni tecniche sono state effettuate in …
Read more

Articolo di Cecilia Marchese Mentire, quando le conseguenze di essere scoperti possono essere gravi, quando cioè abbiamo a che fare con menzogne ad alto rischio, può diventare molto più complesso ed estremamente stressante. Di solito tale menzogna viene adoperata in situazioni relazionali molto difficili e conflittuali, e in situazioni in cui una persona rischia la …
Read more

La capacità di mentire agli altri sembra inoltre essere strettamente correlata alla capacità di mentire a noi stessi cosicché non sembra inopportuno affermare che una delle abilità del nostro cervello è proprio quella di autoingannarsi: bisogna credere fermamente alla propria menzogna per poterla esprimere bene anche al livello esteriore affinché gli altri ci credano e …
Read more

Articolo di Arianna Leone Ted Bundy nasce il 24 novembre del 1946 a Burlington con il nome di Theodore Robert Cowell, poco dopo la sua nascita, la madre, essendo Ted un figlio illegittimo, torna a casa per definire chi dovesse prendersi cura di lui, affidandolo a persone fuori dalla famiglia. Dopo alcuni mesi, i nonni …
Read more

Articolo di Salvia Gelsomini Nell’ambito del nostro ordinamento la prima classificazione si deve alla Polizia di Stato all’interno del PROGETTO “S.I.L.Vi.A” (Stalking Inventory List per vittime e autori). Tale categorizzazione è stata elaborata da Sheridan e Boon nel 2003 per facilitare, a coloro che lavorano in questo settore, la comprensione delle motivazioni che spingono lo …
Read more

Articolo di Cecilia Marchese Inganniamo una persona più di una volta al giorno e spesso tentiamo di scoprire se gli altri ci stiano mentendo. Si crede infatti che se si dicesse sempre la verità, le interazioni tra individui potrebbero diventare fastidiose e conflittuali in virtù delle numerose convenzioni e regole sociali di una società, come …
Read more

Luigi Chiatti – Il Mostro di Foligno Articolo di Arianna Leone Luigi Chiatti, chiamato anche il mostro di Foligno rappresenta il tipico esempio di pedofilo, killer di due bambini. Egli trascorre i primi anni di vita in un orfanotrofio e mantiene una conflittualità di fondo con i genitori di adozione. Si tratta di un bambino …
Read more

Articolo di Cecilia Marchese La menzogna costituisce un comune denominatore sociale più di quanto si immagini; siamo contro la menzogna ma intimamente la accettiamo in modi che la nostra società approva da secoli poiché fa parte della nostra cultura, della nostra storia. Da alcuni studi è emerso che il mentire abbia addirittura un valore evolutivo …
Read more