Il Benessere soggettivo (o Psychological well-being) è un concetto relativamente nuovo nell’ambito della ricerca. Veenhoven (1984) definisce il benessere soggettivo come il grado con cui una persona giudica la qualità totale della sua vita in modo favorevole. Diener e Meyers (1995) affermano che il desiderio di felicità, che viene assimilata al concetto di benessere soggettivo, …
Read more

Spaltro (2002) riferendosi alla psicologia del benessere ritiene che debba essere intesa come la scienza che si dedica allo studio delle risorse abbondanti, e cioè allo studio delle capacità, delle conoscenze, dei desideri e iniziative creative. Si tratta cioè di risorse psichiche e soggettive degli individui, immateriali e non quantificabili che non sono destinate ad …
Read more

Il termine workaholism è stato introdotto per la prima volta nella letteratura psicologica come “una dipendenza da lavoro, una compulsione o un bisogno incontrollabile di lavorare incessantemente” (Oates, 1971). Con questo costrutto Oates si riferisce a quelle persone il cui bisogno di lavorare è diventato così esagerato a tal punto da poter costituire un pericolo …
Read more

Sono diverse le definizioni che vengono attribuite al termine di benessere organizzativo. Con questo termine infatti ci si riferisce spesso allo stato soggettivo di coloro che lavorano in uno specifico contesto, e altre volte si designa l’insieme dei fattori che determinano o contribuiscono a determinare il benessere di chi lavora. Avallone e Bonaretti (2003) parlano …
Read more

Il termine burnout è stato coniato da Freudenberger (1974) per descrivere un particolare tipo di stress da lavoro. Freudenberger si è servito di questo concetto come una metafora per descrivere un fenomeno che aveva osservato tra i volontari con cui stava lavorando. Questi volontari presentavano sintomi come esaurimento emozionale e perdita di motivazione e impegno. …
Read more

Autrice: Amira Rădulescu, Esperta in Business Intelligence Che tu ne lo sappia o meno, le aziende Fortune 500 reclutano ex specialisti dei servizi segreti per raccogliere ed analizzare dati di Intelligence e Controintelligence sulle aziende competitor. Si tratta di un mondo in cui le piccole imprese stanno diventando sempre più esperte, in quanto anche esse vogliono ottenere …
Read more

Spesso le nostre decisioni coinvolgono altre persone, in questi casi gli individui cercano di massimizzare i propri tornaconti personali e ciò può portare al conflitto All’origine di un conflitto si possono trovare tre elementi: 1. Presenza di una o più risorse scarse 2. Presenza di due o più parti portatrici di interessi divergenti 3. Esistenza …
Read more

La ricerca qui presentata è condotta dall’International Hope Research Group dell’Università degli Studi di Padova che si occupa dei problemi lavorativi degli adulti di oggi in relazione ai tempi difficili e di crisi che rappresentano questo periodo. La ricerca è volta a studiare alcune variabili come il coraggio e la speranza e le capacità manageriali …
Read more

In questo articolo saranno descritte le 4 fasi del Mobbing secondo la teoria di Leymann, questo ti aiuterà a riconoscerle ed a reagire. FASE 1 – il conflitto quotidiano. Fase non chiaramente definita; in genere il primo segnale sono i conflitti in ambito lavorativo che non sono sempre effettuati al fine di produrre mobbing. FASE …
Read more

I tre grandi protagonisti della condizione di mobbing sono: la vittima il mobber gli spettatori In questo articolo vedremo le caratteristiche di queste tre figure e come riconoscerle IL MOBBIZZATO = vittima della situazione mobbizzante non esiste una vera e propria tipologia del soggetto mobbizzato, anche se possono intravedersi alcune caratteristiche peculiari: l’età (maggiore incidenza tra la …
Read more