Disturbi borderline Un soggetto il cui QI si colloca nella fascia tra la normalità e il ritardo di grado lieve (dunque, secondo la scala Wechsler, tra 85 e 70) presenta un disturbo borderline intellettivo, e lo si può definire come un disturbo di apprendimento non specifico con difficoltà emotivo-comportamentali ed affettivo-relazionali associate, che traggono origine …
Read more

La valutazione dell’attaccamento nell’adulto: l’Adult Attachment Interview (AAI)   Mary Main e dei suoi collaboratori misero a punto un nuovo strumento d’indagine: l’Adult Attachment Interview (AAI) (George, Kaplan e Main, 1985; Main e Goldwin, 1985), volto a valutare lo stato mentale di un adulto rispetto al proprio attaccamento. Si tratta di un’intervista semi-strutturata della durata …
Read more

Il costrutto di Modelli Operativi Interni (Internal Working Models) permette di comprendere i processi attraverso cui gli schemi relazionali di attaccamento vengono interiorizzati e mentalizzati dal bambino. Il termine modello fa riferimento alla regolarità nella rappresentazione dell’esperienza a partire da regole che determinano le inferenze possibili nella decodifica e interpretazione degli eventi; il termine operativo …
Read more

La Strange Situation e le tipologie di attaccamento   La psicologa canadese Mary Ainsworth (Glendale, 1 dicembre 1913 – Charlottesville, 21 marzo 1999), stretta collaboratrice di Bowlby, è responsabile della messa a punto di una procedura semi-sperimentale per la raccolta dei dati: la Strange Situation. Questo studio permette di esaminare il comportamento di attaccamento, il …
Read more

Articolo di Sharon Invigorito Risulta interessante notare come i vari studi e le rispettive conclusioni a cui sono giunti Autori come John Bowlby e Mary Ainsworth, abbiano effettivamente influenzato gradualmente la psicologia del tempo come quella attuale, suscitando interesse nell’approfondire l’argomento, arrivando così alla conclusione circa l’effettiva continuità degli stili di attaccamento nell’età adulta. Un …
Read more

Nelle varie fasce di età di un bambino, i comportamenti di attaccamento si attivano secondo modalità differenti, basate sul crescente sviluppo cognitivo e differenti esigenze di socializzazione. Nei primi anni di vita vi sono quattro fasi che differenziano questi comportamenti di attaccamento: orientamento e segnali senza discriminazione della persona: comportamenti non corretti secondo lo scopo, …
Read more

1  I modelli d’attaccamento   La Ainsworth identificò inizialmente tre principali tipologie di attaccamento: Attaccamento sicuro (B): mostra disagio quando la madre esce dalla stanza, protestando energicamente ed interrompendo il suo comportamento di gioco e di esplorazione. Quando la madre ritorna, egli viene confortato facilmente e rassicurato dal ritorno della madre, torna a giocare. Esplora …
Read more

I tratti peculiari della Teoria dell’attaccamento vennero dapprima pubblicati sul “The International Journal of Psychoanalysis” in tre articoli, ed in seguito ampliati, formando i volumi della trilogia “Attaccamento e Perdita”: Attaccamento alla madre (1969). Bowlby compie un’indagine sul legame di attaccamento madre-bambino, partendo dal presupposto che i comportamenti istintivi delle specie animali superiori e dell’uomo …
Read more

Il termine attaccamento viene utilizzato per la prima volta da John Bowlby, come concetto cardine per spiegare il comportamento dei bambini. Per legame di attaccamento s’intende la risultante di un preciso, e in parte pre-programmato, sistema di schemi comportamentali, che si sviluppano durante i primi mesi di vita e hanno l’effetto di mantenere il bambino …
Read more

DISTURBI DELLO SVILUPPO INTELLETTIVO: IL RITARDO MENTALE Articolo di Alessia Chirico Per disabilità intellettiva, si intende una grave alterazione della mente che si manifesta come sindrome psichiatrica globale legata al difetto dello sviluppo delle funzioni astrattive della conoscenza e dell’adattamento, che presenta un funzionamento intellettuale sotto la media insieme ad una carenza nel comportamento adattivo. …
Read more