Valutare la testimonianza di un minore in casi di abuso sessuale significa analizzare sia il contenuto della disposizione, sia giudicare quanto essa sia credibile, e per raggiungere questi obbiettivi si ricorre all’uso di tre strumenti, il Child Abuse Interview Interaction Coding System, il Criteria-Based Content Analysis e lo Statement Validity Assessment: il primo utilizza una …
Read more

Articolo di Alessia Chirico Gli psicologi americani Ed Geiselman e Ron Fisher hanno sviluppato, nel 1984, una procedura atta a supportare i professionisti del settore al fine di stilare rapporti maggiormente dettagliati e accurati di una testimonianza. Alla base della procedura, si trovano due principi psicologici secondo cui la traccia mnestica, che è costituita da …
Read more

Le bambole anatomiche L’utilizzo di questa tecnica complementare è molto diffuso e usato nei casi di sospettato abuso sessuale, soprattutto con i bambini più piccoli, poiché presentano dettagli anatomici utili per ricreare quanto sia avvenuto, in modo da rendere meno traumatico il coinvolgimento del minore. In questo modo, si evitano problemi di linguaggio o di …
Read more

L’ASCOLTO DEL MINORE IN AMBITO GIUDIZIARIO Articolo di Alessia Chirico Convalidare casi di abuso minorile attraverso un parere peritale è un compito insidioso, poiché gli esperti devono districarsi tra un numero significativo di variabili e altrettante fonti di errore, non sempre controllabili. Davide Dèttore (2002) ha contribuito proponendo una procedura di elaborazione che valuti sistematicamente …
Read more

Articolo di Alessia Chirico Il panorama internazionale ha visto succedersi numerose dichiarazioni a favore del minore, e attualmente due sono i documenti fondamentali: innanzitutto, la “Risoluzione del Parlamento Europeo” (1985) invita gli Stati ad aiutare, nelle modalità più idonee, le famiglie problematiche, dando l’opportunità di intervenire nei rapporti estremamente conflittuali tra genitori e figli. Il …
Read more

Articolo di Alessia Chirico Considerando che la maggior parte dei segni e dei sintomi riconoscibili sui bambini vittime di abuso sessuale siano aspecifici, alcuni, più di altri, possono essere ritenuti indizi rappresentativi. Si parla, per esempio, di quelle condotte erotizzate che possono presentare, come sintomi, comportamenti sessualizzati trauma correlati, in cui il bambino riproduce lo …
Read more

DEFINIZIONE DI ABUSO SESSUALE L’esigenza di delineare in dettaglio cosa può o non può esser identificato come “abuso” ha evidenziato le varie sfaccettature del problema e la complessità intrinseca che lega molteplici costrutti psicologici, giuridici, medici e sociologici in un concetto tutt’altro che lineare. Si tratta di descrivere oggettivamente quali comportamenti messi in pratica da …
Read more

IL DISAGIO EMOTIVO CAUSATO DAGLI ABUSI Articolo di Alessia Chirico Il disagio emotivo conseguente all’esperienza traumatica dell’abuso è espresso dal bambino-vittima attraverso vari sintomi che, molto spesso, sopperiscono alla mancanza di una denuncia o alla difficoltà di raccontare l’accaduto. I disturbi che ne derivano possono essere classificati in questo modo: a) somatici; b) psicosomatici; c) …
Read more

Criteria-Based Content Analysis Il CBCA prevede l’analisi, proposizione per proposizione della dichiarazione rilasciata, registrata e trascritta del testimone. Più in questa vengono rilevati i criteri del CBCA, maggiore sarà la probabilità che la deposizione (e non il soggetto in quanto persona) sia credibile. I 19 criteri, raggruppati in 5 categorie, prevedono un’analisi che parte dagli …
Read more

Abuso e trattamento Fattori genetici e condotte genitoriali inadeguate sono elementi che violano la condizione di un ambiente mediamente prevedibile, il quale garantirebbe e promuoverebbe traiettorie di sviluppo normale nel bambino. Condizioni psicopatologiche genitoriali non portano necessariamente ad abusi e maltrattamenti infantili. Fino agli anni ’70 veniva data notevole enfasi al fattore “basso status socio-economico”, …
Read more