L’influenza del contesto familiare e relazionale sullo sviluppo dell’identità Anche se esaustivo e ricco di spunti, lo studio di Rosenberg e Horner non presenta, come sottolineato dagli stessi autori, evidenze scientifiche a sostegno delle proprie conclusioni; inoltre, si concentra esclusivamente sulle fantasie e sulle sensazioni individuali dei ragazzi adottati, non specificando se esistano dei fattori, …
Read more

Da parte dei bambini, al pari degli adulti, non ci si può aspettare una risposta univoca e schematica alla scomparsa di una persona cara, poiché le loro reazioni, come ripetuto più volte nella presente trattazione, dipendono dall’interazione di molteplici fattori: l’età del bambino la qualità del legame con la persona scomparsa la possibilità di partecipare …
Read more

Articolo di Erika Bruno Le problematiche dello sviluppo richiamano l’attenzione su aspetti determinanti della dimensione familiare, in termini di gestione dei rapporti tra i membri e clima sperimentato. Tra le cause ambientali nello sviluppo delle anomalie di tipo cognitivo-comportamentale, quelle relative all’ambiente d’origine sono intese come determinanti. La regolazione emotiva si esplica, fin dall’infanzia, secondo …
Read more

Origine e sviluppo nello studio delle relazioni infantili Se negli anni ’50 e ’60 ciò che interessava erano sopratutto le capacità cognitive del bambino e il suo graduale padroneggiare la realtà che lo circonda, negli anni ’70 il quadro cambia radicalmente – riferisce Camaioni (1980) – e il bambino viene visto innanzi tutto come essere …
Read more

Articolo di Maria Tagliaferri La tesi propone la possibile relazione esistente tra un’infanzia infelice e lo sviluppo di una psicopatologia, in particolar modo i disturbi di personalità, in età adulta. Si intende pertanto partire dall’assunto che bambini costretti a vivere in condizioni drammatiche e a subire maltrattamenti ed abusi, fisici e psicologici, sia la base …
Read more

Il colloquio clinico con un bambino è una situazione che presenta molte difficoltà e richiede grande esperienza. Se stabilire una relazione con un soggetto durante un colloquio clinico è complicato, lo è ancor di più ma allo stesso tempo è fondamentale nel caso che si parli di bambini. Oggi, il bambino viene visto come un …
Read more

Il problema della localizzazione cerebrale delle lingue nel cervello delle persone bilingui o poliglotte ha fondamentalmente riguardato, negli anni passati, la domanda se le due lingue siano localizzate nelle stesse aree o in differenti aree del cervello. Sono state formulate diverse ipotesi sintetizzate nelle seguenti tre posizioni che il linguaggio di un soggetto poliglotta fosse …
Read more

La violenza domestica causa difficoltà psicologiche e fisiche nel bambino La resilienza del bambino come fattore di protezione rispetto agli episodi di violenza in famiglia Marijana Milotic   L’esposizione ad episodi di violenza può rappresentare un rischio per il bambino, come sappiamo dai primissimi esperimenti di Bandura l’esposizione a modelli aggressivi può determinarne l’imitazione ed …
Read more

di Marijana Milotic Nei bambini gli eventi connessi alle emergenze possono apparire assai diversi da come appaiono agli adulti e tra gli stessi bambini vissuti interiori e risposte comportamentali possono essere molte diversificate. “Tanto più il bambino è piccolo, tanto più è probabile che le modalità percettive prevalenti siano distanti da quelle dell’adulto.” Il vero …
Read more

Quali sono i segreti dell’apprendimento? Come le persone apprendono nuove cose? Abbiamo visto nei precedenti articoli che le persone possono essere condizionate da alcuni stimoli (condizionamento classico), oppure possono imparare facendo (condizionamento operante). Ma esiste un terzo tipo di apprendimento, la cui importanza nel mondo scientifico è stata determinata dal punto di vista di uno …
Read more