Articolo di Gabriella Scafini Per quanto riguarda il pensiero di Bion, egli suddivide in Elementi della psicoanalisi in “Elementi Beta”. Questo termine rappresenta la primissima matrice dalla quale si può supporre che sorgano i pensieri. Essa partecipa alla qualità di oggetto inanimato e di oggetto psichico senza alcuna forma di distinzione tra i due. I …
Read more

Il contributo psicoanalitico è molto più vasto e articolato, i due autori correlati maggiormente ad esso sono Wilfred R.Bion e S.H.Fulkes. La psicoanalisi di gruppo non coincide con Sigmund Freud (1856-1939): i contributi di quest’ultimo nei confronti del lavoro di gruppo non sono di tipo strettamente terapeutico o pratico, ma teorico, legati soprattutto agli eventi …
Read more

La teoria delle relazioni oggettuali definisce l’Io in rapporto con altri oggetti, interni ed esterni; viene ipotizzato che la mente del bambino si trasformi inizialmente a partire dalle esperienze precoci con il caregiver. Queste relazioni vengono considerate all’interno di pattern che si ripetono e si consolidano nello sviluppo. Klein e Bion hanno fornito descrizioni speculative …
Read more

di Maria Gloria Luciani L’istituzione è un sistema di gruppi, ed è quindi fondamentale che le risorse umane che la compongono conoscano ed usino il gruppo con sempre più professionalità in modo da potersi muovere al suo interno con decisioni, azioni e regole adatte ed adattive. Il gruppo, di qualsiasi natura, costituisce, infatti, un raffinato …
Read more

di Maria Gloria Luciani Il campo gruppale e il gruppo in psicoanalisi Per concedere una panoramica completa ed aggiornata sul concetto di gruppo, contestualizzando le sue peculiarità sviluppatesi nel tempo all’ interno di una prospettiva psicodinamica, non si possono di certo ignorare i contributi psico – gruppoanalitici di S. Freud. Partendo dai precedenti lavori di …
Read more

di Maria Gloria Luciani Il campo gruppale nella psicoanalisi moderna Sviluppi rispetto alla struttura psicoanalitica tradizionale Scarta la tua memoria, scarta il tempo futuro del tuo desiderio; dimenticali entrambi in modo da lasciare spazio ad una nuova idea. Forse sta fluttuando nella stanza in cerca di dimora un pensiero, un’idea che nessuno reclama. Secondo Riolo …
Read more

Psicologia delle folle Uno dei primi autori a trattare il tema dei processi di influenza nei grandi gruppi è Gustave Le Bon, etnologo e psicologo (1841-1931). Nel suo testo principale, Psicologia delle folle, non parla mai esplicitamente di “leadership” ma di “capi” contrapposti alle “folle” e di “suggestione”. Il tipo di “suggestione” che i “capi” …
Read more