Otto Friedmann Kernberg (Vienna, 1928) pone attenzione sui concetti “Psicologia dell’io-Relazioni oggettuali”, ed esegue un tentativo di integrare le posizioni di Jacobson e Mahler ed elementi della teoria Kleniana. Kernberg ipotizza che le pulsioni originino da differenti matrici, mantiene il modello tripartito freudiano, e considera il Sé come struttura all’interno dell’Io. Tuttavia propone un’integrazione tra …
Read more

Articolo di Salvia Gelsomina 1. Erotomania La sindrome di Clèrambault o erotomania è uno specifico disturbo psichiatrico comunemente associato allo stalking. Dati empirici riportano che il 10% della popolazione degli stalker sono erotomani: sono tra i meno violenti. Nel DSM-IV l’erotomania viene inserita fra i disturbi deliranti. Dal punto di vista clinico si tratta di …
Read more

Una conseguenza delle precoci interazioni traumatiche con genitori o caregiver è che i pazienti borderline possono mostrare un costante stato di ipervigilanza, derivato dalla necessità di controllare l’ambiente per la possibile presenza di altri con intenzioni malevole nei loro confronti. Una storia di abusi ripetuti durante l’infanzia è associata alla tendenza a un’eccessiva secrezione di …
Read more

Attualmente il Disturbo Borderline di Personalità è il più studiato tra tutti i disturbi di personalità. Benché sia un disturbo spesso associato a gravi sintomi e comportamenti disfunzionali, risponde bene al trattamento psicoterapeutico. In particolare, il disturbo borderline di personalità è un pattern caratterizzato da instabilità delle relazioni interpersonali, dell’immagine di sé e degli affetti, e …
Read more

Disturbi di personalità Un disturbo di personalità è un pattern costante di esperienza interiore e di comportamento che devia marcatamente rispetto alle aspettative della cultura dell’individuo, è pervasivo e inflessibile, esordisce nell’adolescenza o nella prima età adulta, è stabile nel tempo e determina disagio o menomazione. Questo pattern si manifesta in due (o più) delle …
Read more

La parola “trauma” dal greco τραύμα che significa “perforamento”, “trafittura” e rimanda al concetto di “ferita”. Il maltrattamento può concretizzarsi in una condotta attiva (percosse, lesioni, atti sessuali) o in una condotta omissiva (incuria, trascuratezza, abbandono). Il trauma infantile comprende sia la violenza fisica o sessuale che la trascuratezza fisica o emotiva e rappresenta probabilmente una delle sfide più importanti …
Read more

L’effetto traumatico di un evento è associato ad una vulnerabilità del soggetto nella gestione delle emozioni ad esso associate9. Ricorsive esperienze di maltrattamento e trascuratezza ostacolano i processi di desomatizzazione e simbolizzazione delle emozioni. Il trauma emotivo «non lascia solo buchi nella personalità, ma incide sulla sua struttura provocando angosce e disturbi nello sviluppo emotivo»10. Le emozioni …
Read more

Gli esiti del processo dell’adolescenza possono essere diversi: un’adolescenza adeguata avviene attraverso l’identificazione introiettiva, e porta l’adolescente a diventare adulto con le qualità genitoriale  con cui si identifica; un’adolescenza ritardata appartiene in genere ad adolescenti di famiglie borghesi, che portano avanti i loro studi, intraprendono carriere già avviate in famiglia, sposano persone scelte o accettate dai genitori, …
Read more

Concludiamo la panoramica sui disturbi del gruppo B esaminando il disturbo borderline di personalità. I soggetti borderline sono caratterizzati da instabilità nelle relazioni interpersonali, dell’immagine di sé e degli affetti e da una marcata impulsività. Spesso hanno un comportamento autodistruttivo, presentano repentini cambi d’umore e tendono ad idealizzare inizialmente le persone per poi svalutarle. Quest’ultimo punto rende loro piuttosto …
Read more

Il comportamento giovanile correlato con i disturbi di personalità antisociale e borderline La timidezza persistente nell’infanzia o nell’adolescenza può corrispondere alla diagnosi di disturbo di personalità evitante nell’età adulta, il disturbo oppositivo provocatorio può corrispondere a molti disturbi di personalità etc. a loro volta, le manifestazioni di disturbo della condotta potrebbero essere considerate come indicative …
Read more