“La differenza tra un sasso e un fiore sta nel fatto che un sasso è un fiore che ha paura, la terapia saprà aiutare il sasso a ridiventare quel fiore che era destinato ad essere. Aiutare il sasso a sentire, lasciar scorrere, riconoscere, dare un nome e simbolizzare quelle emozioni che sembravano assenti o congelate …
Read more

“Se ti manca un cuore da guerriero non avrai mai un esercito”. Il Coraggio è la principale virtù di chi vuole essere libero. (Nanetti, 2009) Il coraggio di scegliere, di fare, di dire, di pensare,di essere, mettendosi in contatto con le proprie emozioni, rivelarsi per ciò che si è, e distaccarsi dal bisogno. Il benessere interiore ed il …
Read more

Accettazione incondizionata definizione: Accettare l’altro per quello che è, col suo modo di vedere e di sentire è sicuramente un ideale romantico ma nella pratica molto difficile da applicare anche in casa propria. Poniamo un immediato esempio pratico di accettazione. Come può porsi un chirurgo di fronte ad un paziente testimone di Geova disposto all’intervento che gli è necessario …
Read more

Come ascoltare il paziente

dicembre 21st, 2014 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica - (0 Comments)

Naturalmente per accettare una riflessione sul sostegno del paziente e quindi sull’ambito psichico ed emotivo della cura e della patologia, occorre ritenere valido il presupposto sistemico dell‟interrelazione profonda e dell‟inscindibilità fra psiche e soma. Anche se la relazione psiche – soma non è ancora nota con completezza, vi sono ormai evidenze in ambito scientifico, clinico e riabilitativo che dovrebbero orientare …
Read more

Ancorché le definizioni dei dizionari tendono a porre l’accento sul significato di consiglio, la finalità del counseling in organizzazione è esattamente l’opposto: aiutare le persone ad aiutarsi (Di Fabio, 1999, p.160). In questo senso il counseling a fini formativi rappresenta un setting di lavoro duale vincolato all’obiettivo di promuovere una riflessione in profondità sul contenuto …
Read more

Il metodo è l’aspetto più immediatamente riconoscibile, la parte visibile della formazione, in quanto definisce l’insieme di attività, strumenti e regole di lavoro che mettono in relazione il formatore, i partecipanti e le competenze da apprendere: è infatti attraverso l’applicazione del metodo che si produce quell’apprendimento che la formazione in organizzazione intende sostenere e promuovere. …
Read more