Articolo di Arianna Leone Ted Bundy nasce il 24 novembre del 1946 a Burlington con il nome di Theodore Robert Cowell, poco dopo la sua nascita, la madre, essendo Ted un figlio illegittimo, torna a casa per definire chi dovesse prendersi cura di lui, affidandolo a persone fuori dalla famiglia. Dopo alcuni mesi, i nonni …
Read more

Luigi Chiatti – Il Mostro di Foligno Articolo di Arianna Leone Luigi Chiatti, chiamato anche il mostro di Foligno rappresenta il tipico esempio di pedofilo, killer di due bambini. Egli trascorre i primi anni di vita in un orfanotrofio e mantiene una conflittualità di fondo con i genitori di adozione. Si tratta di un bambino …
Read more

Articolo di Arianna Leone Traumi infantili e adolescenziali nei serial killer Il termine serial killer è alquanto recente, anche se questo fenomeno è risalente ad un passato molto antico. Esso iniziò ad essere utilizzato negli anni ’80 dall’FBI per denotare una particolare tipologia di assassino che uccide tre, o più vittime, anche nello stesso atto …
Read more

Il criminal profiling aiuta non solo nella ricostruzione del profilo psicologico dell’autore di un reato, ma anche nel suggerire la modalità più opportuna di interrogarlo. L’interrogatorio rappresenta la modalità di raccogliere informazioni da parte di una vittima, un testimone o dell’autore del reato stesso attraverso opportune domande per giungere alla risoluzione di un reato. Le …
Read more

Il profiling, ovvero il procedimento di inferenza delle caratteristiche dell’autore di un reato a partire dall’analisi della scena del crimine, ha in qualche modo origini antiche. Da sempre, infatti, gli uomini hanno cercato di spiegare cosa orienti le loro varie azioni. La fisiognomica, in questo senso, rappresenta una metodologia di interpretazione dei segni inscritti nel …
Read more

Mi rendo conto che si tratta di un titolo provocatorio. Cesare Lombroso è stato il teorico di una pseudoscienza che riteneva di poter capire se una persona fosse un criminale o una brava persona studiando le fattezze del volto. Questo ovviamente non è possibile, ma ciò non significa che l’apparenza estetica del nostro volto non influenzi le interazioni con gli …
Read more

I disturbi mentali in criminologia Evoluzione nella percezione e nel trattamento della malattia mentale Prima dell’Illuminismo la follia era intesa come conseguenza di malefici o di possessione demoniaca, il pazzo era reputato (per sua colpa o debolezza o sventura) un individuo che aveva del tutto perso la ragione, era disumanizzato e non c’era una precisa …
Read more

Cesare Lombroso, l’uomo criminale e il determinismo biologico L’ Antropologia criminale, fondata da C. Lombroso (1835-1909), indirizzò i suoi studi alla persona del delinquente, alle caratteristiche anatomiche e componenti morbose da lui ritenute responsabili del comportamento criminoso. Gli vanno riconosciuti i meriti di aver fatto convergere l’interesse delle scienze penalistiche (prima unicamente rivolto all’entità di …
Read more

Analisi della devianza e della criminalità dei minori immigrati. Le migrazioni dalle aree periferiche del mondo verso le metropoli capitalistiche, rappresentano un fenomeno strutturale irreversibile della fase storica presente, fenomeno che occorre assumere e analizzare attentamente per le sue implicazioni sul piano sociale, politico e culturale. I movimenti migratori hanno origini lontane, la storia di …
Read more

Nell’ ultimo trentennio è stato compiuto, in ambito scientifico, un considerevole sforzo per arrivare ad una definizione concettuale rigorosa della prevenzione e per raggiungere una soddisfacente classificazione dell’insieme delle azioni che possono esservi comprese. Tuttavia questi tentativi hanno portato spesso ad esiti poco soddisfacenti e la prevenzione continua a restare un concetto alquanto vago e …
Read more