Per indurre la trance si possono utilizzare varie tecniche, ognuna delle quali determinerà reazioni molto diverse nei differenti pazienti. Ciò che il terapeuta dovrà fare all’inizio dell’induzione sarà suggerire al paziente di assumere una posizione comoda e possibilmente di chiudere gli occhi, questo può essere fatto tramite suggestione diretta – “chiudi gli occhi” (Yapko, 2011, …
Read more

Da osservazioni cliniche, emerge sempre più chiaramente che vi è una correlazione molto stretta tra le storie di sviluppo traumatico e la dissociazione. I due concetti di trauma e dissociazione in psicopatologia sono strettamente collegati, non solo in un’ottica di causa-effetto (sviluppo traumatico e sintomi o disturbi dissociativi), ma soprattutto nel meccanismo patogenetico del trauma. …
Read more

Il ruolo della dissociazione nella risposta al trauma Il trauma psicologico non è inevitabilmente legato al successivo sviluppo di disturbo psicologico. Dinamiche mentali di tipo dissociativo sono elemento cruciale, che media il passaggio verso lo sviluppo della psicopatologia a partire dall’esperienza traumatica. Concetto centrale della dissociazione è la separazione e la non l’integrazione di contenuti …
Read more

Come il trauma può portare al disturbo psicologico Conoscere il trauma è importante per trovare le modalità di soluzione più opportune di Marijana Milotic I dati empirici della letteratura indicano in modo chiaro che le esperienze traumatiche cumulative nella la fase evolutiva sono correlate fortemente con lo sviluppo di diverse psicopatologie nell’età adulta (Liotti, Farina, …
Read more

di Anna del Torto 3.4.1       L’attaccamento disorganizzato: l’elemento unificatore Secondo Liotti (1999b) però, c’è un altro elemento che rappresenta il nucleo principale alla base del Disturbo Borderline di Personalità, elemento capace di spiegare i diversi elementi considerati dalle precedenti teorie. Si tratta dell’attaccamento disorganizzato  che dà prova e delle dinamiche di separazione, nascendo proprio nell’ambito …
Read more

di Anna del Torto 3.1  Disturbo Borderline di Personalità a partire dal trauma dell’attaccamento disorganizzato Il Disturbo Borderline di Personalità è un disturbo psichiatrico cronico e debilitante, caratterizzato da un pattern di relazioni interpersonali caotiche e controproducenti, labilità emotiva, scarso controllo degli impulsi, scoppi d’ira, frequenti tentativi di suicidio e automutilazioni (Levy K. N., 2005). …
Read more

di Anna del Torto 3.1 Disturbo Borderline di Personalità e Dissociazione   Il DSM-IV-TR (APA, 2000) descrive il Disturbo Borderline di Personalità come “una modalità pervasiva di instabilità delle relazioni interpersonali, dell’immagine di sé e dell’umore e una marcata impulsività” (APA, 2000, p. 756) e ci descrive nove criteri diagnostici necessari per la diagnosi clinica. …
Read more

di Anna del Torto ATTACCAMENTO DISORGANIZZATO E DISSOCIAZIONE NEL DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ “Una storia di abuso, specie durante l’infanzia, sembra rappresentare uno dei maggiori fattori che predispongono una persona a diventare un paziente psichiatrico.”        JUDITH  HERMAN [1] Se è vero che non bisogna considerare come causale la relazione tra sviluppo traumatico e disturbi …
Read more

di Anna Del Torto La Teoria dell’Attaccamento postula che il sistema di attaccamento viene attivato, in tutti gli individui, in circostanze traumatiche e di paura (Bowlby, 1988), ma sono i MOI, costruiti sulla base dei primi attaccamenti, che regoleranno l’attivazione o meno del sistema di attaccamento. Nel primo capitolo, parlando dell’attaccamento disorganizzato, abbiamo visto come …
Read more

di Anna del Torto La relazione tra attaccamento disorganizzato e dissociazione patologica viene confermata anche fenomenologicamente, ovvero dalle somiglianze che sono state trovate tra i comportamenti messi in atto dal bambino disorganizzato durante la Strange Situation e alcuni sintomi dissociativi (Liotti e Farina, 2011). Come detto nel primo capitolo, l’attaccamento disorganizzato è caratterizzato dal crollo …
Read more