Articolo di Emanuela Mangione Premesse linguistiche alla relazione di aiuto     “Ci sono solo i fatti,” io direi: no; proprio i fatti Non ci sono, bensì solo interpretazioni. Tutto è soggettivo,” dite voi; ma già questa è Un’interpretazione. Il “soggetto” non è niente Di dato, è solo qualcosa di aggiunto con L’immaginazione, qualcosa di …
Read more

Erickson predilige la suggestione indiretta a quella diretta perché facilita le naturali tendenze di risposta inconscia del paziente, invece d’imporre il proprio controllo facendo appello alla mente conscia come fa la suggestione diretta. Aiutare il paziente a tracciare il proprio sentiero, senza obbligarlo in nessuna direzione è, infatti, il compito dell’ipnotista (Mammini & Balugani, 2014). …
Read more

L’ipnosi ericksoniana viene detta “Nuova Ipnosi” perché propone una visione radicalmente nuova della trance che da fenomeno straordinario diviene ordinario, ossia riconosciuto come naturale e fisiologico (Zacchetti, 2015a). Sebbene l’ipnosi sia un’esperienza che appartiene alla quotidianità dell’essere umano, essa può essere indotta artificialmente da un terapeuta nel suo studio (Loriedo, 2006a). Milton Erickson propone un …
Read more

La concettualizzazione dell’inconscio in Erickson subisce un cambiamento radicale rispetto alla visione freudiana. L’inconscio non è sede di conflittualità rimosse com’era in Freud, bensì in esso risiedono tutte le esperienze di vita passate, le risorse e le potenzialità creative indispensabili al paziente per la guarigione (Mammini & Balugani, 2014). Freud concepiva l’inconscio come un vero …
Read more

La psicanalisi è: procedimento per l’indagine di processi psichici a cui altrimenti sarebbe impossibile accedere, metodo terapeutico basato, su tale indagine, per il trattamento dei disturbi nervosi disciplina scientifica. La geografia psichica viene descritta da Freud nel settimo capitolo dell’interpretazione dei sogni. Egli ipotizza la costruzione della geografia psichica degli individui, disegnando una topografia, una …
Read more

  Freud sostiene che il sogno ha un senso interpretabile e che la sua origine, al pari di quella dei sintomi, sfugge alla coscienza vigile. Applicando ai sogni da tecnica delle libere associazioni si ottiene una catena associativa che porta in luce una serie di pensieri di grande valore per la vita psichica del sognatore …
Read more

Freud concentra la propria attenzione sugli eventi della storia del paziente e sostiene che i sintomi isterici rivelano inevitabilmente un legame diretto o simbolico con specifici avvenimenti traumatici; i sintomi isterici derivano da un blocco associativo. Nella convinzione che il paziente conosca effettivamente ciò che ha avuto importanza patologica e che occorra soltanto costringerlo a …
Read more

Sigmund Freud nasce il 6 maggio 1856 a Fraiberg in Moravia da una famiglia ebraica e compì gli studi di medicina e si specializzò in neurologia; si recò in Francia per uno stage con il dottor Charcot che studiava isteria e la scissione psichica. Nelle sue lezioni Charcot sosteneva in primo luogo che l’ isteria …
Read more

E’ evidente che la terapia della Gestalt è una figlia della psicoanalisi ma è una creatura ribelle che ha ereditato la ribellione di Perls contro Freud. Perls ha seguito quattro psicoanalisi successive, tutte in condizioni inusuali: Con Karen Horney durata solo un anno Con Clara Happel, bruscamente interrotta Con Eugen Harnick durata più a lungo …
Read more

Quando si parla di Interpretazione dei Sogni, tutti pensiamo allo stesso nome: Sigmund Freud ed al suo omonimo libro del 1899. E se vi dicessi che qualcosa di molto simile alla sua teoria risale almeno al 1647? Ebbene si, l’antropologo Washburn ce ne parla nel suo testo The Indian In America. Gli indiani d’America già nel …
Read more