Il termine “comunicare” deriva dal latino communicare, dall’aggettivo communis = comune,che significa rendere partecipe di qualcosa qualcuno, o meglio, trasmettere un messaggio. La comunicazione è dunque una delle basi portanti del processo di socializzazione, poiché permette all’individuo di relazionarsi con i suoi simili e di trovare la propria collocazione all’interno della società. Il colloquio psicologico si …
Read more

Come illustrato nel capitolo precedente, la comunicazione non verbale rappresenta il 55% del messaggio comunicativo. Ma cosa si intende per comunicazione non verbale? La sua spiegazione non è univoca, esistono differenti definizioni a seconda dei diversi autori che trattano l’argomento. Per Argyle, professore e sociolinguista inglese (1969), la comunicazione non verbale comprende la postura, i …
Read more

  Il concetto di “prossemica” (da “prossimità”), è stato introdotto la prima volta negli anni ’60 dall’antropologo americano Edward Hall, per indicare le relazioni di vicinanza spaziale nei rapporti interpersonali. L’idea alla base dei suoi studi è che l’uomo, in quanto animale territoriale, definisce intorno a sé un proprio “spazio personale”, una sorta di “bolla” invisibile …
Read more

  Il linguaggio del corpo è un potente mezzo di comunicazione! Oggi, il ritmo della vita è sempre più frenetico, e per questo gran parte dei nostri giudizi sugli altri sono basati su prima impressione. Le persone con cui interagiamo decidono in pochi minuti se sei gentile, affidabile, aperto ai rapporti professionali o se c’è …
Read more

Cosa significa prossemica nella comunicazione non verbale Comunicazione non verbale, prossemica e distanza interpersonale Valeria Bafera Ogni corpo si muove e occupa uno spazio assumendo una determinata posizione in base agli oggetti e alle persone che lo circondano. Il comportamento spaziale è il segnale non verbale più diretto dato che può essere facilmente misurato in …
Read more