Articolo di Arianna Leone Ted Bundy nasce il 24 novembre del 1946 a Burlington con il nome di Theodore Robert Cowell, poco dopo la sua nascita, la madre, essendo Ted un figlio illegittimo, torna a casa per definire chi dovesse prendersi cura di lui, affidandolo a persone fuori dalla famiglia. Dopo alcuni mesi, i nonni …
Read more

Articolo di Arianna Leone Il nome di Adolf Hilter porta l’attenzione alle stragi e ad i campi di concentramento nazisti dove milioni di ebrei sono stati sottoposti a torture, terrore e la morte. Sono molte le teorie che hanno cercato di analizzare la personalità di Hitler ma anche i processi psicosociali coinvolti nell’avvenimento. Ci sono …
Read more

Sindrome di Alienazione nei serial killer La sindrome di alienazione è un concetto molto frequente nei serial killer, il modello SIR di De Luca, fa notare quanto spesso si tratti di soggetti assolutamente isolati. Uno degli autori di riferimento è Keniston che definisce gli undici aspetti tipici dell’alienazione nei serial killer. Ognuno di questi elementi …
Read more

Articolo di Arianna Leone Hickey ha proposto un modello di origine traumatica per cercare di spiegare e comprendere gli atti commessi dagli assassini seriali. Questo schema postula che ci siano degli eventi traumatizzanti che avvengono durante gli anni formativi della vita del bambino e che minacciano il suo normale sviluppo, portandolo a diventare un criminale; …
Read more

Articolo di Arianna Leone Traumi infantili e adolescenziali nei serial killer Il termine serial killer è alquanto recente, anche se questo fenomeno è risalente ad un passato molto antico. Esso iniziò ad essere utilizzato negli anni ’80 dall’FBI per denotare una particolare tipologia di assassino che uccide tre, o più vittime, anche nello stesso atto …
Read more

Il criminal profiling, in quanto strumento utile alle attività investigative, è stato adottato negli anni ’70 presso l’accademia dell’FBI, in particolare alla Behavioral Science Unit. Il contributo più importante al profiling fu la distinzione fra criminali organizzati e disorganizzati[1]:       Organizzato Disorganizzato Intelligenza media o superiore Intelligenza sotto la media   Socialmente competente Socialmente inadeguato …
Read more

La metodologia del Criminal Profiling parte con l’analisi della scena del crimine per passare, poi, allo studio della vittima e delle relazioni con l’autore del reato, fino ad arrivare al case linkage. Il lavoro del profiler, però, non si esaurisce con la sola identificazione del criminale e con la sua cattura, ma spesso continua nel …
Read more

  Ecco una raccolta dei 24 Comportamenti Tipici del Serial Killer Cambiarsi i vestiti, lavarsi, fare sparire gli indumenti sporchi delle tracce biologiche della vittima e delle trace dell’omicidio Pulire la propria auto su usata per l’omicidio o trasportare la vittima Organizzare un alibi Manifestazione di facciata di un atteggiamento rigido e distaccato, guidare l’auto …
Read more

Secondo Dietz prima che una persona diventi un serial killer, l’offesa è si è già realizzata nella sua fantasia. Afferma che la fantasia può originare nelle cose che gli sono successo, cose che ha visto, cosa che ha immaginato succedergli. Secondo Dietz, questi possono mostrare la loro aggressività torturando animali, essendo molto crudeli con gli altri, …
Read more

L’esperienza della sintomatologia depressiva Le caratteristiche predisponenti di grandiosità e bassa autostima creano nei soggetti problemi simili alla diatesi dei soggetti con personalità borderline. Il tipo di depressione su base narcisistica sembra maggiormente collegato a fluttuazioni nell’autostima. La depressione viene vissuta come una breve reazione situazionale. Se questi soggetti incominciano a credere che il destino …
Read more