Interazioni fra pulsioni dell’Io e pulsioni dell’Es

febbraio 9th, 2015 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica

psicologia-narcisismoInterazioni fra pulsioni dell’Io e pulsioni dell’Es

L’uomo resta in una certa misura narcisista anche dopo aver rinvenuto oggetti esterni per la sua libido; gli investimenti oggettuali che egli intraprende sono per così dire emanazioni della libido che permane nell’Io, e possono di nuovo essere riportati ad essa. Un genuino innamoramento può spaventare, fra i tanti motivi, perché implica la consegna ad un altro essere del proprio narcisismo. Ma innamorarsi può spaventare anche perché comporta un riprendere vigore di un mondo infantile popolato di pulsioni parziali, di radicali perversi e delle relative fantasie. Il sentimento di sé dipende in modo particolarmente stretto dalla libido narcisista. Nella vita amorosa il non essere amati sminuisce il sentimento di sé mentre l’essere amati lo innalza. L’essere amati costituisce la meta e il soddisfacimento della scelta oggettuale di tipo narcisistico.

L’amore di per sé, deprime il sentimento di sé; l’essere amati, venire ricambiati del proprio amore, possedere l’oggetto amato lo reinnalza. Se la libido è rimossa, l’investimento amoroso è avvertito come un grave svuotamento dell’Io, il soddisfacimento amoroso diventa impossibile e l’Io può tornare ad arricchirsi solo se la libido è ritirata dagli oggetti

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.