Hanno creato una cellula di memoria che imita il cervello umano

maggio 26th, 2015 | Posted by Igor Vitale in Neuroscienze | Uncategorized

memoria cervello
Gli scienziati in Australia hanno costruito una cellula di memoria a lungo termine che può contenere ed elaborare le informazione, proprio come fa una cellula del cervello dell’uomo.

Si tratta di una delle primi passi verso la costruzione di un cervello elettronico. Questa nuova cellula elettronica è diecimila volte più piccola di un capello ed è del tutto simile ad una cellula umana. Questo significa, che diversamente dalla memoria elettronica, essa è in grado di ritenere le informazioni ed essere influenzata dalle informazioni precedentemente immagazzinate.

Il capo progetto Sharath Srimam, dall’università Royal Melbourne Institute of Technology in Australia ha dichiarato: “Questo è ciò che di più simile esiste ad una cellula di cervello elettronico“, inoltre, “il cervello umano è estremamente più complesso di un computer, e la sua evoluzione si basa sulle esperienze precedenti della persona, cosa che nessuna tecnologia è oggi in grado di fare”.

Si tratta quindi di una forma di memoria elettronica completamente diversa dal classico hard disk, in quanto non ammassa semplicemente dati, ma li introduce sulla base degli apprendimenti precedenti.

Il materiale di cui è fatto questa nuova cellula elettronica è stato pubblicato circa un mese fa

cervello memoria

Una grande scoperta per Alzheimer e Parkinson

Questo significa che se si riusciranno ad assemblare sistemi artificiali più complessi che imitano le funzionalità del cervello umano, queste potranno essere utilizzate per aiutare le persone con Alzheimer e Parkinson.

La complessità della sperimentazione è alta, in quanto, su questo tipo di disturbi diventa veramente complesso capire cosa succede nel cervello e – per una questione etica – non si possono fare esperimenti sulle persone con questo disagio senza ripercussioni.

 

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

2 Responses