10 Tipi di Infedeltà del Partner: Cause e Psicologia

luglio 3rd, 2016 | Posted by Igor Vitale in Psicologia della Famiglia | Relazioni Interpersonali

Le tipologie dell’infedeltà sono tante e ognuna riflette la storia personale dell’individuo. Esiste l’infedele che cerca l’altro o l’altra per confermare la propria virilità o la propria femminilità. Probabilmente si tratta di uomini o donne che non hanno sperimentato nella loro infanzia il complesso edipico o di Elettra  all’interno del triangolo familiare che porta il bambino a riconoscere la propria identità di femmina e di maschio attraverso un gioco incrociato con il padre e con la madre. L’infedele che adotta il copione di cui sopra come uno stile di vita in realtà è obbligato a verificare l’identità che non ha potuto o non gli è stata consentita esplorare.

Scopriamo in questo articolo i 10 tipi di Infedeltà Coniugale

tradimento-psicologia-infedeltà

  1. C’è l’infedele trasmesso da uno dei due  genitori o da entrambi, come stile di vita. Si tratta in genere di uomini o donne che non sono usciti dai condizionamenti del nido, non si sono resi simbolicamente orfani dei propri genitori, non hanno percorso il cammino che rende l’uomo un essere singolare e irripetibile nella sua vera e propria identità.
  2. L’infedeltà per colmare un vuoto, una mancanza del periodo infantile, un desiderio non esaurito nel periodo adolescenziale.
  3. L’infedeltà omosessuale, che avviene nelle coppie eterosessuali, può essere cagionata dal non aver sperimentato nella seconda infanzia i giochi fra compagni dello stesso sesso, a volte mimando fra loro il rapporto sessuale degli adulti, più spesso masturbandosi a vicenda. Una predilezione che non è dovuta quasi mai a tendenze omosessuali: alla soglia della pubertà questi giochi rappresentano un rito di iniziazione fra eguali prima di avventurarsi sul terreno della diversità. Tali giochi puramente esplorativi e purchè non vi partecipino ragazzi più grandi che stanno vivendo una sessualità diversa da quella dell’età di latenza, accompagnano il bambino ad una maggiore consapevolezza della propria sessualità.
  4. L’infedeltà di adulterio cioè per vendetta, intesa a  voler riscattare un tradimento subito dal partner. In questo caso il tradito rimane vittima della ferita  dell’orgoglio narcisistico soprattutto se è l’uomo a subire il tradimento poiché “è sempre stato abituato a una dimensione per la quale la sua supremazia non può venir messa in discussione.” Incastra se stesso per l’incapacità a comprendere e perdonare. La persona narcisista è selettiva, intollerante che reclama per se stesso azioni costanti e illimitate destinate nel tempo a sgretolarsi in relazioni insostenibili che lasciano campo libero al tradimento.
  5. L’infedeltà per gioco di potere è tipica degli individui che nascondono la paura della sconfitta e non conoscono lo smacco del fallimento. L’individuo si erge come dominatore di sé e del mondo. Credo che sia una delle tipologie di infedeltà  più pericolose sia per il dominatore che per il dominato in quanto possono emergere dinamiche sadomasochiste  per la spietata personalità del ruolo che deve assumere il dominatore. In pratica l’avere non compensa l’essere.
  6. L’infedeltà per uscire da una relazione insoddisfacente che non nutre più, non le regala l’energia e il sostentamento di un tempo.
  7. L’infedeltà come strumento per rinnovare il rapporto di coppia che vive il logoramento e l’inappagamento della sfera sessuale.
  8. L’infedeltà per voyeurismo è tipica del voyeur denominato più spesso “guardone” ; una persona che per raggiungere l’eccitamento e la soddisfazione sessuale ha bisogno, più che di esperire in maniera attiva, di incamerare un certo tipo di immagini, in particolare quelle dei genitali di un’altra persona. Il voyeur spia in silenzio, pensando di non essere scoperto, di restare nascosto nell’ombra, invisibile, implica la sicurezza di non doversi confrontare con l’oggetto sessuale.
  9. L’infedeltà attraverso l’utilizzo dei siti – voyeur è di chi si aggira fra i siti della rete, in cerca di un fotogramma che possa soddisfarlo per vivere la propria sessualità. Si tratta di individui che esprimono intensi desideri simili a quelli dei bambini che non riescono a tollerare le frustrazioni e pensano che il mondo sia a loro completa disposizione.
  10. L’infedeltà in chat alla ricerca di una compagna/o di rete esclusivamente per sesso o per essere ascoltati o compresi, per affetto, per non sentirsi soli.

E allora se infedeltà vuol significare in fidus e in foedus, possiamo dire che il tradimento  inteso come consegna del nemico (rappresentato dal partner) all’altro (rappresentato dalla figura dell’amante)  può salvare se stessi per comprendere il moto che ci spinge a tradire.

E’ un atto di rivolta contro l’altro ma soprattutto un atto di libertà che permette a pochi eletti di porre fine alla ”coazione a ripetere” solo e nel momento in cui si è consapevoli dell’assurdo equivoco a cui la vita ci ha consegnati burlandosi dell’uomo.

Non è un elogio o un’apologia dell’infedeltà ma semplicemente far pensare e riflettere cosa significa per ognuno di noi essere fedeli o infedeli a  “se stessi e nel rapporto di coppia” legando poi il concetto di fedeltà o infedeltà alla propria natura di essere e sentirsi uomini liberi. Riconoscere e affrontare il tradimento o l’infedeltà vuol dire cogliere l’opportunità di crescere e permettere a se stessi di vivere un’esistenza per affermare che la vita è “pantha rei”. Tutto si muove e muta e l’uomo è soggetto a continue trasformazioni per un cammino non sempre facile.

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

One Response