La gestione dello stress spiegata da Albert Bandura

febbraio 26th, 2019 | Posted by Igor Vitale in Uncategorized

Articolo di Francesco Clemente

Un approccio al coping più legato al contributo che il soggetto coinvolto svolge nella costruzione della sua immagine psicologica è quello relativo all’autoefficacia, costrutto che è stato notoriamente elaborato da Bandura.

Il concetto di autoefficacia indica la convinzione sostanziale che un individuo possiede in relazione alle sue possibilità di riuscita, nella predisposizione di risorse e capacità per l’esecuzione di un determinato compito.

Si comprende l’importanza di un concetto simile, se si riflette ad esempio su come i singoli individui riescano a valutare gli eventuali fallimenti che potrebbero vivere nel corso della loro vita. La valenza della ricerca di Bandura risiede nel fatto che l’idea che l’autoefficacia   possa influire sul comportamento in maniera determinate circa obiettivi, aspirazioni e aspettative di risultato, ha avuto poi sufficienti riscontri sperimentali per cui:

“Alla luce di quanto illustrato si può ipotizzare che le sensazioni di efficacia siano di fatto influenti o comunque legate alle strategie di coping di un soggetto. Secondo la ricerca, in questo specifico ambito coloro che credono di essere in grado di affrontare efficacemente eventi potenzialmente stressanti affrontano gli stessi con maggiore efficacia adottano strategie di coping funzionali.”[1]

[1] AA.VV. Il coping, definizione, sviluppo e intervento, cit.,p.135.

Corso gratuito per gestire lo stress

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.