Il criminal profiling, in quanto strumento utile alle attività investigative, è stato adottato negli anni ’70 presso l’accademia dell’FBI, in particolare alla Behavioral Science Unit. Il contributo più importante al profiling fu la distinzione fra criminali organizzati e disorganizzati[1]:       Organizzato Disorganizzato Intelligenza media o superiore Intelligenza sotto la media   Socialmente competente Socialmente inadeguato …
Read more

Il profiling comportamentale formula l’assunzione per cui ogni individuo sviluppa una sua personalità specifica e unica, caratterizzata da alcuni schemi comportamentali specifici. Secondo Canter (2000) ci sono attività criminali simili che hanno caratteristiche costanti. È quindi necessario fornire un ritratto dell’individuo che può permettere di capirlo e di distinguerlo da altre classi di offender seriali. Il ritratto di …
Read more