Articolo di Anna Paola Onorati Chi era Marina Arduini?! Nel caso che ho deciso di affrontare, l’autopsia psicologica diventa un elemento indispensabile per la corretta costruzione del profilo psicologico di Marina, non compatibile a mio giudizio con una personalità suicida. Lo studio della “vittima”, l’analisi delle sue relazioni svolge un ruolo attivo nella criminodinamica della …
Read more

Articolo di Anna Paola Onorati La scomparsa di una persona significa affrontare un incubo; lascia un vuoto che innesca un processo di lutto che è analogo a quello che affrontano i cari di una persona defunta. In questo caso però, terminate le ricerche e archiviate le indagini, inizia la routine che ogni famiglia deve affrontare …
Read more

Le circostanze finora descritte meritano una serie di importanti riflessioni che riguardano sia le dichiarazioni ma anche l’estrema ambiguità del ruolo svolto da uno dei protagonisti di questa vicenda: Angelo, l’amante di Marina. Marina e Angelo si conoscono da 10 anni e Marina, oltre ad avere una relazione sentimentale con lui, si occupa di far …
Read more

Sono tante, troppe, le persone coinvolte in questa vicenda che appare sempre più confusa e desta ancora molti dubbi. Si è trattato davvero di un allontanamento volontario? A parere della scrivente e alla luce di quanto emerso dalle indagini svolte, i sospetti tenderebbero a far parlare di omicidio o meglio dell’ennesimo “femminicidio”. Tengo a precisare …
Read more

Marina Arduini è una donna di trentanove anni, scomparsa il 19 Febbraio del 2007 e mai più ritrovata. È una commercialista di un piccolo studio di Frosinone, la Multiservice; non è sposata, vive in una casa di campagna con i suoi genitori e nel tempo libero si dedica ai suoi nipoti. Una vita semplice, apparentemente …
Read more

Nel mondo, la prima causa di scomparsa e di morte delle donne tra i 16 e i 44 anni, è un atto di violenza o un omicidio compiuto proprio da chi ne denuncia la scomparsa: il marito, il fidanzato, il compagno della vittima. La nomina di un Commissario Straordinario per le persone scomparse, conferita con …
Read more

Articolo di Giorgia Luisi La comunicazione menzognera è considerata una forma di discomunicazione. Questo termine fa differire la comunicazione “standard” da quella ironica, seduttiva e menzognera, tre tipologie di discomunicazione. Ciò che rende la discomunicazione e la comunicazione così diverse è l’aspetto implicito o esplicito che prevale nell’una e nell’altra (Anolli, L., 2002, p. 273). …
Read more

Articolo di Valentina Pasqual Il luogo in cui accade il crimine, ovvero la sua quarta dimensione[1], è sempre considerato essere di estrema importanza, concetto che però viene spesso trascurato specialmente nelle investigazioni da parte della polizia. Lo studio del comportamento spaziale che ha portato ogni criminale sulla scena del crimine è altresì chiamato profilo geografico. …
Read more

Articolo di Valentina Pasqual Il Criminal Profiling, o profilo psicologico criminale, è una tecnica investigativa che individua l’insieme di tutte quelle informazioni riguardanti un sospetto sconosciuto, tra cui principalmente caratteristiche comportamentali e di personalità, tramite lo studio e l’analisi dei crimini che ha commesso. Il Profiling non fornisce l’identità dell’offender ma identifica il tipo di …
Read more

Edwin Shneidman, padre della suicidologia, definisce tale metodologia come: “ la ricostruzione retrospettiva della vita di una persona scomparsa con lo scopo di assistere il magistrato nel prendere una decisione nell’ambito del certificato di morte in modo da identificare la modalità di morte più appropriata (chiamate nel mondo anglosassone NASH: natural, accidental, suicide e homicide) …
Read more