Nella trattazione del fenomeno del lutto, in Lutto e Melanconia, Freud (1915) aggiunge che non sempre il lavoro del lutto si conclude con l’affermazione della sopravvivenza dell’Io che liquida l’oggetto perduto: in certi casi infatti il processo del lutto può mostrare delle complicazioni. Egli scrive che questo avviene quando è molto intensa l’ambivalenza dei sentimenti …
Read more

Sigmud Freud (1915), in Lutto e Melanconia, chiarisce in cosa consiste il lavoro compiuto dal lutto, affermando che quando l’Io si accorge di avere perduto l’oggetto d’amore, tutte le sue energie sono dirette nello sciogliere la propria libido da ogni forma di legame con questo oggetto. Questo lavoro dettagliato e ripetuto passa attraverso un’intensificazione dell’attaccamento …
Read more