La ruminazione rabbiosa, essendo una strategia cognitiva disfunzionale che compromette il benessere fisico e psicologico degli individui, necessita di trattamenti finalizzati a ristrutturare gli stili e i contenuti di pensiero. Di fronte a pazienti che presentano alti livelli di ruminazione è opportuno innanzitutto ricorrere a interventi psicoeducativi. Tali interventi hanno come obiettivo quello di rendere …
Read more

Le teorie elaborate sul disturbo borderline di personalità hanno spesso considerato la disregolazione emotiva e comportamentale come fenomeni indipendenti caratteristici di tale patologia, prestando tuttavia scarsa attenzione alla relazione che intercorre fra di loro. Al contrario, il modello della cascata emotiva elaborato da Selby e colleghi (2008, 2009) ha tentato di stabilire una connessione fra …
Read more

La ruminazione mentale come manifestazione tipica della depressione Il fenomeno della ruminazione mentale è stato prevalentemente indagato analizzando la sua implicazione nel disturbo depressivo. La ruminazione infatti viene considerata come una caratteristica cognitiva fondamentale che si evidenzia nella disforia e nella depressione maggiore (Papageorgiou & Wells, 2004), configurandosi come un importante fattore di vulnerabilità all’insorgenza …
Read more

Negli ultimi anni la ruminazione mentale è stata esaminata in riferimento alle sue implicazioni nell’emozione di rabbia. La rabbia è un fenomeno molto comune che viene spesso sperimentata nel corso della vita di tutti i giorni e che quindi si configura come un normale stato emotivo vissuto da ciascun individuo. La rabbia subentra in diverse …
Read more

Prima di focalizzare l’attenzione sulla dimensione rabbiosa della ruminazione, è opportuno delineare gli aspetti e i meccanismi che caratterizzano il fenomeno della ruminazione mentale. La ruminazione è definita come un processo cognitivo caratterizzato da uno stile maladattivo di pensiero focalizzato su sensazioni, stati interni e sulle loro conseguenze (Martino, Caselli, Ruggiero & Sassaroli, 2013). Si …
Read more