Utilizzo della chiave di lettura della psicoanalisi anche per l’identificazione di alcuni meccanismi della criminogenesi. Franz Alexander e Hugo Staub 1929 → condotta criminosa intesa come effetto di molteplici modalità dello svincolo dal controllo del SI, identificano diverse condizioni nelle quali il controllo dell’istanza superiore si riduce fino a sparire, secondo lo schema seguente: normalità …
Read more

In psicologia diverse scuole di pensiero hanno cercato di descrivere e comprendere il complesso fenomeno del lutto. E’ possibile, pertanto, individuare alcune principali teorie psicologiche di riferimento: la teoria psicoanalitica, la teoria biologica o interpersonale, la teoria post-traumatica o della crisi e la teoria esistenziale. In esse troviamo alcune differenze ma anche alcuni punti in …
Read more

La psicoanalisi E’ la prima ad essersi posta come obiettivo il fornire un paradigma interpretativo sistematico della struttura psicologica e dei meccanismi psicodinamici agenti nella persona umana; ha una notevole influenza sulla nostra cultura, è arrivata in Italia più tardi per via del fascismo. I contributi fondamentali sono stati il concetto di inconscio e quello …
Read more

Il vocabolario della lingua italiana definisce il lutto (dal latino luctus, pianto, dal tema di lugere, piangere ed essere in lutto) come un cordoglio per la morte di qualcuno; il termine cordoglio deriva dal latino cordolium, composto da “cor”, cuore, e “dolere”, provare dolore: profondo dolore provocato da un lutto (Lo Zingarelli, 2005). Il termine …
Read more

Lo sviluppo della sessualità infantile, soggetto ad amnesia, si rileva determinante per tutto lo sviluppo successivo. Esistono delle tappe dello sviluppo individuate da Freud che il soggetto compie nel suo percorso evolutivo; la sessualità attraversa in una serie di tappe o processi, mai completamente superati, che lasciano dietro di sé la disposizione al regredire patologico. …
Read more

La psicanalisi è: procedimento per l’indagine di processi psichici a cui altrimenti sarebbe impossibile accedere, metodo terapeutico basato, su tale indagine, per il trattamento dei disturbi nervosi disciplina scientifica. La geografia psichica viene descritta da Freud nel settimo capitolo dell’interpretazione dei sogni. Egli ipotizza la costruzione della geografia psichica degli individui, disegnando una topografia, una …
Read more

  Freud sostiene che il sogno ha un senso interpretabile e che la sua origine, al pari di quella dei sintomi, sfugge alla coscienza vigile. Applicando ai sogni da tecnica delle libere associazioni si ottiene una catena associativa che porta in luce una serie di pensieri di grande valore per la vita psichica del sognatore …
Read more

Freud concentra la propria attenzione sugli eventi della storia del paziente e sostiene che i sintomi isterici rivelano inevitabilmente un legame diretto o simbolico con specifici avvenimenti traumatici; i sintomi isterici derivano da un blocco associativo. Nella convinzione che il paziente conosca effettivamente ciò che ha avuto importanza patologica e che occorra soltanto costringerlo a …
Read more

I primi pensieri che ci sono pervenuti intorno al concetto di depressione risalgono al 400 a.C., epoca in cui Ippocrate descrisse la melanconia come una condizione associata a sintomi quali rifiuto del cibo, sconforto, insonnia e irrequietezza – Judd G. , Kunovac J. (1998). Considerazioni analoghe provengono anche da Aristotele, che introdusse il concetto di …
Read more

Jung viene considerato l’allievo prediletto di Freud, e il suo distacco dalla psicanalisi verrà definita come la “ribellione di un figlio rispetto al padre”. Jung si laurea in medicina a Basilea: nella sua tesi di laurea parla di occultismo e parapsicologia, in riferimento ad esperienze della sua vita quotidiana. L’attenzione per questo tipo di aspetti …
Read more