“ALCOL: STORIA DI UNA GRANDE ILLUSIONE”   Partiamo con la descrizione di questo quadro, L’Assenzio, di un famoso pittore francese Edgar Degas. I due soggetti raffigurati sono assuefatti dal consumo di assenzio, un distillato ad alta gradazione alcolica. Degas mette i evidenzia l’intorpidimento della coppia, consumata dall’effetto del distillato e ne sottolinea l’isolamento e l’emarginazione …
Read more

Quando parliamo di alcolismo, devono essere presi in considerazione due parti di uno stesso mondo: il soggetto che presenta il problema con l’alcol e la famiglia di origine o appartenenza del soggetto stesso. Il contesto familiare ha una doppia valenza significativa: se da una parte molti psicoanalisti, e non solo, hanno dedicato riflessioni sulle cause …
Read more

Definire un cliente o paziente o semplicemente una persona alcolista, inclina notevolmente il senso di autostima, ma a livello clinico la parola va in secondo piano quando si cercano invece cause, stili e differenziazioni nell’ambito. Non esiste “l’alcolista”, ma esistono “gli alcolisti” o persone con un problema: sono stati molti gli autori che hanno tentato …
Read more

Non esiste un identikit che permetta di individuare quale soggetto, che in base alla relazione che ha con la sostanza alcolica, può essere considerato alcolista e chi no. In generale si tende ad utilizzare un tipo di classificazione molto semplice e contrapposta: da una parte vengono considerati gli astemi, come coloro che non hanno mai …
Read more

L’alcol è una sostanza tossica, potenzialmente cancerogena e con una capacità di indurre dipendenza superiore alle sostanze o droghe illegali più conosciute. Il fenomeno più preoccupante è il consumo sempre maggiore dei giovani: l’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha indicato in passato e maggiormente oggi che solo una piccolissima minoranza di ragazzi non ha mai …
Read more

L’alcol-dipendenza è definito non un disturbo del comportamento, ma è come una malattia cronica. Non esiste una personalità premorbosa definibile dell’alcolista, ma tratti come immaturità, insicurezza, dipendenza, intolleranza alle frustrazioni, passività, impulsività. Possiamo definire due forme di alcolismo: quando il problema costituisce un quadro  a sé stante possiamo parlare di una forma primaria, mentre se  …
Read more

IL DSM-IV nello specifico classifica all’interno dell’Asse I, distingue Disturbi da Uso di Alcol (Dipendenza da  Alcol , Abuso di Alcol) e Disturbi Indotti da Alcol (Intossicazione Alcolica, Astinenza Alcolica, Delirium da Astinenza Alcolica, Demenza Persistente Indotta da Alcol, Disturbo Amnestico Persistente Indotto da Alcol, Disturbo Psicotico Indotto da Alcol, Con Deliri, Disturbo Psicotico Indotto …
Read more

La scienza medica si concentra sugli aspetti patologici legati al bere, in particolare la psichiatria e la psicologia associano l’alcolismo ai concetti di disagio e disadattamento; ma ciò che ci viene in mente prima di tutti, la domanda chiave è: cos’è l’alcolismo? cosa e chi può essere definito un alcolista? Qual è la soglia alcolica …
Read more

Il termine alcol indica alcuni composti organici; l’alcol usato come disinfettante, come solvente industriale e quello presente nel vino e nella birra, tutti hanno la medesima sostanza chimica anche se in dose diverse, un composto organico chiamato alcol etilico o etanolo, la cui formula chimica è CH3-CH2-OH. In generale inoltre le bevande alcoliche si distinguono …
Read more