Il Comportamentismo o Behaviorismo o psicologia dello stimolo-risposta, è una scuola psicologica che fornisce una teoria della personalità più legata alle metodologie sperimentali delle scienze naturali; i principi sono il frutto della sperimentazione ed osservazione empirica, non tiene conto dei processi psicologici profondi, ignora l’inconscio e si limita ad osservare come l’uomo reagisce agli stimoli …
Read more

APPROCCIO COMPORTAMENTISTA e Cognitivo Il comportamentismo (o psicologia comportamentale) è un approccio alla psicologia, sviluppato dallo psicologo John Watson (1878–1958) agli inizi del Novecento, basato sull’assunto che il comportamento esplicito è l’unica unità di analisi scientificamente studiabile della psicologia, in quanto direttamente osservabile dallo studioso. …l’unica possibilità, secondo lui, per giungere ad uno studio realmente …
Read more

E’ possibile misurare l’intelligenza? Come si distingue un buon test di intelligenza da un test di intelligenza scarsa attendibilità? Misurare l’intelligenza è un concetto studiato ormai dagli albori della psicologia, eppure oggi non c’è sempre comune accordo su cosa si intenda per intelligenza e su quali siano i modi migliori per misurare l’intelligenza. Su internet …
Read more

Il condizionamento operante è un nuovo concetto sviluppato da Thorndike e poi da Skinner e segue il concetto di condizionamento classico sviluppato da Pavlov. Se tutti apprendessimo secondo il paradigma di Pavlov, dovremmo pensarci come persone del tutto assoggettate all’ambiente, un po’ come se una persona potesse solamente ricevere stimoli e rispondere ad essi. Tuttavia, …
Read more

Ivan Pavlov, premio Nobel per la Medicina nel 1904, è considerato uno degli studiosi di riferimento in termini di apprendimento. Pavlov ha messo a punto uno dei modi più antichi per studiare l’apprendimento: il paradigma del condizionamento classico o rispondente. Pavlov, studiava l’attività di digestione dei cani, e si rese conto di alcuni fenomeni inaspettati …
Read more

Secondo Paul Watzlawick, l’analisi di ogni questione comunicativa presuppone un abbandono della concezione della “causalità lineare” al fine di adottare una concezione di “causalità circolare”. Molte psicoterapie, secondo Watzlawick fanno l’errore di basarsi sul concetto di causalità lineare. La causalità lineare prevede che ci sia un rapporto lineare tra causa ed effetto, nel caso della …
Read more

In psicologia coesistono diversi modelli, diversi metodi di indagine e diversi oggetti di studi. Il modo migliore per comprenderli riguarda sicuramente la storia della psicologia. La ricerca della storia della psicologia permette di capire quale sia il paradigma entro cui la propria attività si compie e ne determina i vantaggi e i limiti. La cultura …
Read more

di Ilaria Polidori La teoria dei giochi di Von Neumann e Morgestern John Von Neumann e Oskar Morgestern, non limitarono il loro già pregevole contributo al modello dell’utilità attesa, ma andarono molto oltre e – sempre a proposito di incertezza – cercarono di elaborare un modello in grado di prevedere le mosse di chi fosse …
Read more

La programmazione neuro-linguistica (PNL) è un modello che nasce negli anni ’70 ad opera di due giovani ricercatori a Palo Alto, in California: Richard Bandler e John Grinder. La PNL nasce con l’intento di superare i limiti del precedente comportamentismo. Se il comportamentismo considera la mente come una scatola nera (black box) che non può essere …
Read more