Ideale dell’Io e l’Io ideale Il bambino è via via costretto a rinunciare alle sensazioni sognanti della sia pienezza e splendida completezza e perfezione narcisistica. Queste sensazioni della propria perfezione cui il bambino rinuncia vengono attribuite a chi si occupa di lui, originando in tal modo un Ideale dell’Io vissuto nei genitori, e in seguito …
Read more

Ogni relazione fraterna è un caso a sé stante, una fra le infinite possibilità di manifestazione del sentimento di fratellanza, frutto dell’incontro di due soggettività, che sono portatrici di differenze fisiche e psichiche, con le quali ciascuna si appresta a vivere delle esperienze uniche dentro e fuori dalle mura domestiche. Complesso e variabile di coppia in coppia è il …
Read more

È alquanto nota l’idea che la fase adolescenziale sia un periodo di innumerevoli cambiamenti, non soltanto da un punto di vista corporeo, con il raggiungimento della maturità sessuale, ma anche da un punto di vista psichico, in relazione al processo di acquisizione di un’identità sempre più definita. Secondo Petri anche l’amore fraterno, afferrato dai vortici …
Read more

Per comprendere la prospettiva kleiniana sulla gelosia e sull’invidia e sul legame che sussiste tra questi sentimenti, bisogna richiamarsi alla conflittualità innata fra amore e odio, fra impulsi amorosi e distruttivi, che scaturisce dal rapporto dell’Io con l’oggetto. «Dobbiamo ricordare che, in senso lato, l’odio è una forza distruttiva e disintegrante che tende verso la …
Read more

Fenichel condivide le intuizioni freudiane sul complesso edipico relativamente allo sviluppo della gelosia a partire da una conflittualità non risolta (1945) che riemerge nella vita adulta nella forma di un’idea invadente che tende a prendere il sopravvento sulle altre (Fenichel, 1931). Egli sottolinea che la gelosia non è un sentimento proporzionale all’amore che si nutre …
Read more

In ambito psicoanalitico la gelosia è «interpretata in chiave di pulsione, vale a dire  di un’eccitazione interna profondamente radicata nell’inconscio alla quale non ci si può sottrarre: la si può solo scaricare in vario modo ed eventualmente sublimare» (Treccani,  2006) ed ha le sue radici nel “triangolo sessuale” tra madre padre e bambino noto come …
Read more

Da un punto di vista sociologico e antropologico la gelosia è stata considerata un’emozione innata nell’uomo, «come risposta ai suoi bisogni primari legati alla stessa sopravvivenza» (Giusti e Frandina, 2007 p. 26). Secondo Sokoloff, la gelosia, che è molto diffusa nei rapporti interpersonali, è un istinto che si manifesta con una certa intensità, forza e …
Read more

Le radici biologiche della gelosia Una delle ipotesi biologiche chiamate in causa per la spiegazione delle origini della gelosia si appella al ruolo preminente del neurotrasmettitore serotonina in molte attività biologicamente rilevanti come il sonno, l’appetito, la sessualità, la regolazione del dolore e la termoregolazione. È alquanto noto che il sistema serotoninergico consente di perseguire …
Read more

La struttura della gelosia È ormai nota l’idea che la gelosia sia un sentimento che coinvolga tre soggetti, i cui rapporti si inscrivono in una matrice triangolare: si pensi al famoso triangolo edipico costituito da padre, madre e bambino, alla gelosia fra fratelli in relazione all’amore dei genitori ed infine a quella romantica, basata su …
Read more

La gelosia è un fenomeno complesso che si compone di diverse emozioni: si può considerare il timore della perdita di un legame esclusivo il nucleo centrale di questo sentimento, mentre l’ansia e la rabbia oltre all’amore e al desiderio verso la persona di cui si è gelosi, costituiscono la costellazione di vissuti emotivi che intorno …
Read more