Articolo di Francesca Federica Falcone L’attenzione sui crimini violenti e sulle dinamiche psicologiche degli autori di tali crimini venne posta in Virginia a Quantico a metà degli anni ’60, da due agenti dell’FBI: Howard Teten (un agente speciale FBI oltre che detective della Squadra Omicidi della Polizia in California ) e Pat Mullany ( agente …
Read more

Articolo di Francesca Federica Falcone Sulla Criminologia si è ampiamente dibattuto durante il secolo XIX allorquando il sistema penalistico era ancora impregnato dei concetti illuministici che costituivano l’innovazione in un epoca in cui i principi sanzionatori dell’ancien Regime sovrapponevano il concetto di peccato a quello di reato. Noto è il tono cruente delle pene corporali …
Read more

Narcisismo criminale

settembre 25th, 2018 | Posted by Igor Vitale in Criminologia | Psicologia Clinica - (0 Comments)

Fenomenologia della devianza narcisistica emergente   La concezione positivistica che propendeva per il carattere naturale del crimine è andata via via trasformandosi, attraverso le teorie del controllo, verso una visione della criminologia che concepiva i fenomeni della devianza mettendoli in relazione al gruppo e al contesto ambientale, alla diseguaglianza sociale, al conflitto sotteso nella società, …
Read more

E’ idea condivisa che, spesso, la mancanza di opportunità sia all’origine di forme di malessere, dalle quali possono derivare comportamenti socialmente poco tollerati. La risposta sociale che ne deriva si ritrova nei fenomeni di discriminazione ed emarginazione. Il termine “emarginazione” viene usato per indicare una persona “esclusa dalla consuetudine di un rapporto umano, o di …
Read more

Articolo di Sara Caprioli Il protagonista principale, della storia di McDonald’s è Ray Kroc (1902 – 1984). Ray Kroc nacque a Chicago e all’età di quindici anni andò all’estero, durante la prima guerra mondiale, come membro della Croce Rossa. Tornò a Chicago dopo la guerra e, tra le altre cose, divenne direttore dei programmi musicali …
Read more

LA MOTIVAZIONE, DALLA STORIA, ATTRAVERSO LE TEORIE DEFINIZIONE “Ogni spinta da una causa ad una conseguenza è una motivazione.” Dall’etimo latino “motus” è una spinta per svolgere una certa attività e può essere definita come un processo di attivazione dell’organismo finalizzato alla realizzazione di un dato scopo in relazione alle condizioni ambientali. Da tale processo …
Read more

Articolo di Sara Caprioli La Motivazione del lavoratore ed  il suo ruolo nel raggiungimento del Successo LE RISORSE UMANE Che cosa significa motivare? E come si inserisce questo processo nel contesto degli interventi organizzativi? Com’è possibile promuovere il raggiungimento dell’eccellenza da parte dei singoli? Quanto contano le risorse individuali e in particolare l’ottimismo ed il …
Read more

Articolo di Sara Caprioli Le teorie proposte dai diversi ricercatori nel campo dell’organizzazione, almeno a partire dagli anni quaranta con la “Scuola delle relazioni Umane”, concentrano la loro attenzione sui lavoratori e sulla loro partecipazione al processo produttivo. La scuola delle Relazioni Umane di Elton Mayo La razionalizzazione nell’organizzazione del lavoro (parcellizzazione del lavoro, taglio …
Read more

Articolo di Gabriella Scafini Per quanto riguarda il pensiero di Bion, egli suddivide in Elementi della psicoanalisi in “Elementi Beta”. Questo termine rappresenta la primissima matrice dalla quale si può supporre che sorgano i pensieri. Essa partecipa alla qualità di oggetto inanimato e di oggetto psichico senza alcuna forma di distinzione tra i due. I …
Read more

Articolo di Gabriella Scafini Il concetto di imprinting è importante per definire la relazione tra la madre naturale e il bambino e comprendere come questo influisce sullo sviluppo successivo della sua psiche. Lo studio di questo comportamento è stato studiato fissando un determinato modulo comportamentale e riguarda sempre e solo un ben determinato comportamento. Questa …
Read more