Articolo di Sharon Invigorito Vi è un legame stretto tra stile di attaccamento e comportamento sessuale, presente già dalla più tenera età. Tuttavia non esistono ancora ricerche statisticamente significative sulla questione. Il sistema d’attaccamento come ormai sappiamo, è il primo sistema motivazionale interpersonale a mettere il bambino in contatto con altri significativi. Ne deriva da …
Read more

Articolo di Sharon Invigorito Il sistema dell’attaccamento come ormai sappiamo, si è rivelato estremamente importante ed utile a far luce sulle differenze tra gli individui nelle modalità di relazionarsi con l’altro e visto in quest’ottica può essere estremamente interessante anche far riferimento al caso particolare delle dinamiche amorose e dunque alla difficoltà di mantenere legami …
Read more

Articolo di Sharon Invigorito La relazione d’attaccamento spaventata-spaventante: l’attaccamento disorganizzato-disorientato (D) Successivamente, un gruppo di studio formatosi a Berkeley e composto da Mary Main, Judith Salomon e Donna Weston, classificò un quarto tipo di attaccamento definito disorganizzato-disorientato (Main e Weston, 1981; Main e Solomon, 1990). Questa categoria è stata individuata partendo dalla considerazione che alcuni …
Read more

Una volta terminati gli studi di medicina, il celebre psicologo Edward John Mostyn Bowlby (Londra, 26 febbraio 1907 – Isola di Skye, 2 settembre 1990) intraprese la via psicoanalitica entrando a far parte, negli anni trenta, della Società Psicoanalitica britannica, affiliata all’International Psychoanalytical Association, all’epoca frammentata da due orientamenti opposti, rispettivamente la teoria pulsionale e …
Read more

Per locus of control si intende un modello che spiega come la percezione che le persone hanno di sé stesse e della realtà possa essere semplicemente un punto di vista, indipendente dai fatti „reali‟, ovvero un modo con cui i fatti vengono interpretati. Julian B. Rotter (1966)85, attraverso questo modello, ha definito il grado di …
Read more

Il DPTS colpisce circa il 5% degli uomini e il 10% delle donne e può manifestarsi a qualsiasi età, anche durante l’infanzia (APA, 2013), sebbene i giovani e gli anziani siano più vulnerabili. Nella popolazione generale, i bambini presentano un tasso di prevalenza del DPTS par al 16,6% (Costello e al. 2002). Le donne sono …
Read more

Articolo di Carmen Colasuonno L’anosognosia, insieme agli altri disturbi della consapevolezza della malattia, è stata al centro degli studi nei campi neurofisiologico, neuropatologico e neuropsicologico dell’ultimo secolo, anche se una ricerca sistematizzata più accurata si è sviluppata solo negli ultimi sessant’anni. Nel 1914, Joseph Babinski, un neurologo francese, fu il primo a introdurre questo neologismo …
Read more

Ipnosi Il valore dell’ipnosi nel trattamento del DPTS cronico con fughe dissociative in un veterano di guerra Questo studio descrive il successo del trattamento di un veterano di guerra britannico che aveva un disturbo post-traumatico da stress (DPTS) della durata di 40 anni. Aveva anche sviluppato fughe dissociative. Infine è stato ammesso ad un ospedale …
Read more

Alla caccia di un’identità non solo psichica ma anche corporea, gli adolescenti vivono l’esplodere della pubertà in un contesto dominato da un vero e proprio «culto del corpo» e dal «terrorismo della bellezza». Come ricordato nel quadro del terzo capitolo, è impossibile tracciare una fedele linea di demarcazione tra famiglia e società nella ricognizione delle …
Read more

La terapia di esposizione è stata usata con successo per molti anni per trattare una varietà di disturbi, tra cui fobie, panico e disturbi ossessivi-compulsivi. Negli ultimi 15-20 anni, è stata applicata e adattata per il trattamento del DPTS. Nella rassegna sulla terapia di esposizione per il DPTS pubblicata nelle Linee Guida terapeutiche dell’International Society …
Read more