Articolo di Ileana Pizzolla L’esame e l’analisi della scena del crimine,afferma il Dott. Luciano Garofano Generale dei RIS di Parma,è un procedimento complesso di cui spesso non è chiara la visione generale. Quando un individuo commette un crimine, lascia sempre qualcosa di sé sulla scena del crimine ed è per questo che si rileva importante …
Read more

Articolo di Erika Bruno C’è un fenomeno che negli ultimi decenni ha polarizzato l’attenzione su alcune dinamiche relazionali disturbate che trovano nell’istituzione scolastica il luogo privilegiato di attuazione: è noto come ‘bullismo‘ ed è di pertinenza anche criminologica laddove, nei casi più gravi, l’azione deviante agita a scuola si protrae oltre i confini dell’età dello …
Read more

Articolo di Erika Bruno La criminologia si occupa di approfondire il fatto reato, con particolare attenzione alle caratteristiche individuali dell’autore e della vittima. Studia anche la reazione sociale, insieme alle forme di controllo e prevenzione. In epoche passate sono state formulate varie teorie sul tema della giusta proporzione nella sanzione penale, ognuna di esse basata …
Read more

Articolo di Erika Bruno La capacità di regolare i propri stati emotivi e i comportamenti, adeguandoli alle diverse circostanze, si acquisisce se la storia affettiva vissuta da piccoli con la figura di riferimento è stata valida. Tale capacità è strettamente legata al concetto di empatia, come capacità di identificarsi emotivamente con l’altro, per coglierne pensieri …
Read more

Articolo di Erika Bruno Quando la trasgressione e l’esigenza di ‘andare contro’ si stabilizzano in una modalità di condotta rigida e coattiva, quindi, inadeguata alle situazioni sociali (non funzionale), si parla di patologia, per cui un comportamento si manifesta con modalità bizzarre, ed é definito come “disturbo oppositivo-provocatorio”, altrimenti detto, disturbo della condotta. Tale patologica …
Read more

Il gruppo dei pari (frequentati a scuola o nel tempo libero) assume, durante la fase preadolescenziale, un ruolo determinante per il ragazzo. Il gruppo stabilisce ruoli e norme che ogni componente tende a seguire, conformandosi ad esse. Il problema si pone qualora al suo interno si approvino le condotte antisociali: in questo caso, i componenti …
Read more

Articolo di Erika Bruno La famiglia è ambito privilegiato di sperimentazione della cosiddetta “prima socializzazione”. Essa esercita una evidente influenza nella formazione della personalità individuale, con una peculiare funzione intermediaria. Un’adeguata ‘funzione genitoriale’ porta allo sviluppo di una personale capacità interpretativa, rispetto all’ambiente esterno, oltre che di reazione ad esso, con esiti positivi ai fini …
Read more

Articolo di Erika Bruno Il tema dell’aggressività richiama l’attenzione, innanzitutto, su concetti quali l’agonismo e la capacità di dominare sentimenti potenzialmente pericolosi, quali la rabbia e l’ostilità. I manuali di psicologia definiscono l’aggressività, con valenza negativa, come “una reazione che produce stimoli lesivi su un altro organismo, sul piano fisico (colpire, ferire), materiale (derubare), psicologico …
Read more

Devianza: una definizione

aprile 9th, 2018 | Posted by Igor Vitale in Criminologia - (0 Comments)

Articolo di Erika Bruno Una definizione di “devianza” Si parla di devianza rispetto ad un insieme molteplice di comportamenti, accomunati da una valenza trasgressiva, che possono manifestarsi con l’aggressione fisica contro la persona, il furto, il danneggiamento e gli atti vandalici. Al contrario, l’adattamento indica “l’insieme dei processi mediante i quali l’individuo instaura una relazione …
Read more

Articolo di Giuseppina Seppini La comunicazione è un processo attraverso il quale non soltanto si trasmette, si veicola un messaggio, ma impone un comportamento. Implica un impegno e pertanto contribuisce a definire la relazione. Secondo l’impostazione di Bateson ( in Pettigiani, Sica, 2003, pag. 49[1]), nel processo di comunicazione esistono due aspetti, quello di notizia …
Read more