Articolo di Erika Bruno La capacità di regolare i propri stati emotivi e i comportamenti, adeguandoli alle diverse circostanze, si acquisisce se la storia affettiva vissuta da piccoli con la figura di riferimento è stata valida. Tale capacità è strettamente legata al concetto di empatia, come capacità di identificarsi emotivamente con l’altro, per coglierne pensieri …
Read more

Tra i vari strumenti di misura dell’empatia si trova l’EmQue – I13, un questionario validato in italia da uno studio condotto su un campione di 304 soggetti (N = 304) da Grazzani et al., (2016). I dati supportano l’ invarianza di misura tra i gruppi di genere e suggeriscono che la EmQue – I13 è …
Read more

Una serie di studi condotti da Radke-Yarrow e Zahn-Waxler al National Institute of Mental Health (1984) ha dimostrato che gran parte di questa differenza di empatia era legata al modo in cui i genitori riprendevano i propri figli. I bambini erano più empatici quando il rimprovero comprendeva un forte richiamo all’attenzione sulla sofferenza e il …
Read more

Benché gli infanti e i bambini più piccoli non posseggano molte di queste capacità cognitive, essi possono provare empatia grazie ai meccanismi di attivazione elementari (mimesi, condizionamento classico e associazione). Praticamente, dal giorno stesso della nascita i neonati sono turbati e contagiati dal pianto di un altro bambino, una reazione che alcuni considerano come il …
Read more

L’empatia porta alla scoperta dell’altro da me come alter-ego, alla comunicazione e interazione intersoggettiva nel mondo della vita, alla comprensione reciproca nonostante la cresciuta presenza di relazioni asimmetriche impersonali, di potere e di dominio anche tecnologico. Sagi e Hoffmann hanno rilevato che i neonati di 12 settimane di vita piangono quando sentono piangere un altro …
Read more

Nella definizione psicologica l’empatia è definita come un fenomeno per cui un individuo si pone nella situazione di un altro fino ad identificarsi con lui. Lo Zingarelli (1988) accomuna la definizione psicologica e quella filosofica considerando l’empatia un fenomeno per cui si crea con un altro individuo una sorta di immedesimazione affettiva in seguito ad …
Read more

Nel capitolo precedente si è accennato ad una componente emotiva ed empatica deficitaria per quanto riguarda questi due costrutti. In questo capitolo si delineeranno i concetti di emozione ed empatia che, tramite ricerche empiriche, risultano in qualche modo compromessi nei due disturbi. Secondo Kirsch e Becker[1] si crede generalmente che le emozioni possono essere concettualizzate …
Read more

Le Regole per Comunicare Bene sono molto basate su un ascolto efficace. Come puoi adeguare la tua comunicazione se non hai un buon metodo di input di informazioni? Per comunicare bene dovrai prima ascoltare molto bene: Cosa Dice Come lo Dice (linguaggio del corpo) Cosa Non Dice Come non lo Dice (che strategie usa per omettere dati o …
Read more

Nel precedente paragrafo ho voluto elencare le finalità della terapia personale all’interno della formazione psicoterapeutica. Tutte quelle situazioni e tutte quelle motivazioni in cui una terapia perso-nale sembra essere la scelta più giusta, sembra essere proficua, sembra essere il rimedio più adatto. Ma come spesso accade, anche i cosiddetti benefici della terapia personale, possono nascondere …
Read more

Empatia: pur essendo la prima qualità che Rogers descrive come necessaria per un counselor è anche una qualità essenziale per un infermiere, e io credo anche per un medico, un fisioterapista, una ostetrica, un volontario ospedaliero. Si parla di empatia definendo quella abilità per cui sentiamo quello che l‟altro sente, vediamo il modo come lo vede l‟altro mettendoci …
Read more