Articolo di Irena Semi L’empatia è la capacità di comprendere gli altri, di “mettersi nei loro panni”, anche in situazioni non familiari. Essa permette di migliorare le relazioni sociali e di identificare e aiutare chi è in difficoltà. Le persone empatiche hanno sviluppato un atteggiamento mentale tale da chiedersi, ogni volta che interagiscono con una …
Read more

Articolo di Irena Semi La comunicazione rappresenta uno degli aspetti principali delle relazioni interpersonali. Sebbene tutti siano in grado di comunicare con gli altri, non sempre l’individuo è consapevole della complessità e dei diversi livelli di profondità che la comunicazione ha in sé. Grazie ad essa si può entrare in relazione con gli altri, esprimere …
Read more

Articolo di Olga Pagano Teoria e pragmatica del cambiamento L’apprendimento non è il presupposto per un cambiamento, ma la sua conseguenza. Impariamo cose nuove facendo esperienze differenti: la terapia ha il compito di avviare e facilitare questo processo di modificazione percettiva. I costrutti di apprendimento e cambiamento sono forse i più fondamentali per le discipline …
Read more

Articolo di Erika Bruno La capacità di regolare i propri stati emotivi e i comportamenti, adeguandoli alle diverse circostanze, si acquisisce se la storia affettiva vissuta da piccoli con la figura di riferimento è stata valida. Tale capacità è strettamente legata al concetto di empatia, come capacità di identificarsi emotivamente con l’altro, per coglierne pensieri …
Read more

Tra i vari strumenti di misura dell’empatia si trova l’EmQue – I13, un questionario validato in italia da uno studio condotto su un campione di 304 soggetti (N = 304) da Grazzani et al., (2016). I dati supportano l’ invarianza di misura tra i gruppi di genere e suggeriscono che la EmQue – I13 è …
Read more

Una serie di studi condotti da Radke-Yarrow e Zahn-Waxler al National Institute of Mental Health (1984) ha dimostrato che gran parte di questa differenza di empatia era legata al modo in cui i genitori riprendevano i propri figli. I bambini erano più empatici quando il rimprovero comprendeva un forte richiamo all’attenzione sulla sofferenza e il …
Read more

Benché gli infanti e i bambini più piccoli non posseggano molte di queste capacità cognitive, essi possono provare empatia grazie ai meccanismi di attivazione elementari (mimesi, condizionamento classico e associazione). Praticamente, dal giorno stesso della nascita i neonati sono turbati e contagiati dal pianto di un altro bambino, una reazione che alcuni considerano come il …
Read more

L’empatia porta alla scoperta dell’altro da me come alter-ego, alla comunicazione e interazione intersoggettiva nel mondo della vita, alla comprensione reciproca nonostante la cresciuta presenza di relazioni asimmetriche impersonali, di potere e di dominio anche tecnologico. Sagi e Hoffmann hanno rilevato che i neonati di 12 settimane di vita piangono quando sentono piangere un altro …
Read more

Nella definizione psicologica l’empatia è definita come un fenomeno per cui un individuo si pone nella situazione di un altro fino ad identificarsi con lui. Lo Zingarelli (1988) accomuna la definizione psicologica e quella filosofica considerando l’empatia un fenomeno per cui si crea con un altro individuo una sorta di immedesimazione affettiva in seguito ad …
Read more

Nel capitolo precedente si è accennato ad una componente emotiva ed empatica deficitaria per quanto riguarda questi due costrutti. In questo capitolo si delineeranno i concetti di emozione ed empatia che, tramite ricerche empiriche, risultano in qualche modo compromessi nei due disturbi. Secondo Kirsch e Becker[1] si crede generalmente che le emozioni possono essere concettualizzate …
Read more