Articolo di Federica Aloia Come mai la figura dello psicopatico ci affascina così tanto? Che cosa c’è nella sua mente e nel suo modo di agire che ci attira e ci spinge alla ricerca di spiegazioni e giustificazioni? Numerosi sono gli interrogativi che possiamo porci riguardo questi soggetti così attraenti dal punto di vista psicologico. …
Read more

Articolo di Francesco Clemente Per offrire una panoramica completa sul fenomeno dello stress è necessario fare riferimento alla sua valenza patologica e sintomatologica. In prima battuta si può sostenere che qualsiasi fattore che vada a perturbare l’equilibrio dell’organismo può essere considerato come elemento “stressogeno”, sia che lo alteri in maniera positiva (eustress) che negativa (distress). …
Read more

Articolo di Francesco Clemente Il funzionamento dello stress si produce attraverso dinamiche particolarmente articolate da un punto di vista fisiologico, per cui è utile compiere una ricognizione sulle dinamiche di secrezione psico-indotta di ormoni catabolizzanti da parte delle ghiandole surrenali che si determina in risposta a stimoli ipotalamo-ipofisari. La comprensione di questa dinamica implica che …
Read more

Articolo di Francesco Clemente Il nucleo tematico di questo capitolo è costituito dalla possibilità di tracciare un quadro il più possibile esaustivo delle dinamiche innescate dallo stress in vista di una modalità di risposta attiva e positiva, che non si limiti alla sola capacità resiliente di adattamento alle difficoltà. Perciò, è importante un inquadramento della …
Read more

Articolo di Cecilia Marchese La menzogna “invisibile” La ricerca di applicazioni sempre più sofisticate ha continuato e nella sua perseveranza ha dato i suoi frutti. Proprio per ovviare a limite delle tecniche poligrafiche, basate sulla rintracciabilità dell’alterazione degli indici corporei, le neuroscienze hanno infatti spostato il focus di analisi dalla periferia del corpo al centro, …
Read more

“Un quadro deve essere dipinto con lo stesso sentimento con cui il criminale commette il suo crimine […] Questo è il segreto prezioso e colpevole”[1] Mann     Un libro, un racconto, rappresenta quel che McLuhan aveva definito un “mezzo caldo”[2]. Un “mezzo caldo” è quel mezzo il quale, fornendo poche informazioni, consente al fruitore …
Read more

Neuroscienze ed emozioni     2.1. L’ipotalamo e il fenomeno della falsa rabbia Le emozioni implicano l’azione di un gran numero di aree cerebrali. Alla fine degli anni ‘20 Bard scoprì che tra queste aree cerebrali coinvolte un ruolo molto importante era rivestito dall’ipotalamo. Fece degli esperimenti con gatti decorticati ai quali era stata rimossa …
Read more

Come funziona il cervello

giugno 6th, 2018 | Posted by Igor Vitale in Neuroscienze - (0 Comments)

Il sistema nervoso dei mammiferi è organizzato secondo precise strutture anatomiche che operano in tempi e spazi differenti al fine di orchestrare interi comportamenti che vanno dall’addormentarsi all’innamorarsi. In particolare, almeno il 75% delle strutture corticali sono coinvolte in attività legate ai comportamenti sessuali ed alimentari: il sistema motorio, i centri della parola, il cervelletto, …
Read more

Neurobiologia e genetica della violenza.  Articolo di Giuseppina Seppini “Non credo che ci sia qualcuno di voi che dubiti che [Jeffrey Landrigan] stesse solo compiendo il suo destino…Io credo che, da quando è stato concepito, sia diventato come ero io. L’ultima volta che l’ho visto ea un bambino, dormiva nel suo letto. Sotto il suo …
Read more

La prima tecnologia attraverso la quale le teorizzazioni sull’ipnosi sono state rese maggiormente scientifiche e meno speculative è stata l’elettroencefalografia. Attraverso l’utilizzo dell’EEG è possibile osservare le onde cerebrali che vanno da onde a bassa frequenza le Delta ad onde ad alta frequenza le Gamma. Le onde Delta (< 4 Hz) caratterizzano il sonno profondo, …
Read more