Articolo di Cecilia Marchese La menzogna “invisibile” La ricerca di applicazioni sempre più sofisticate ha continuato e nella sua perseveranza ha dato i suoi frutti. Proprio per ovviare a limite delle tecniche poligrafiche, basate sulla rintracciabilità dell’alterazione degli indici corporei, le neuroscienze hanno infatti spostato il focus di analisi dalla periferia del corpo al centro, …
Read more

“Un quadro deve essere dipinto con lo stesso sentimento con cui il criminale commette il suo crimine […] Questo è il segreto prezioso e colpevole”[1] Mann     Un libro, un racconto, rappresenta quel che McLuhan aveva definito un “mezzo caldo”[2]. Un “mezzo caldo” è quel mezzo il quale, fornendo poche informazioni, consente al fruitore …
Read more

Neuroscienze ed emozioni     2.1. L’ipotalamo e il fenomeno della falsa rabbia Le emozioni implicano l’azione di un gran numero di aree cerebrali. Alla fine degli anni ‘20 Bard scoprì che tra queste aree cerebrali coinvolte un ruolo molto importante era rivestito dall’ipotalamo. Fece degli esperimenti con gatti decorticati ai quali era stata rimossa …
Read more

Come funziona il cervello

giugno 6th, 2018 | Posted by Igor Vitale in Neuroscienze - (0 Comments)

Il sistema nervoso dei mammiferi è organizzato secondo precise strutture anatomiche che operano in tempi e spazi differenti al fine di orchestrare interi comportamenti che vanno dall’addormentarsi all’innamorarsi. In particolare, almeno il 75% delle strutture corticali sono coinvolte in attività legate ai comportamenti sessuali ed alimentari: il sistema motorio, i centri della parola, il cervelletto, …
Read more

Neurobiologia e genetica della violenza.  Articolo di Giuseppina Seppini “Non credo che ci sia qualcuno di voi che dubiti che [Jeffrey Landrigan] stesse solo compiendo il suo destino…Io credo che, da quando è stato concepito, sia diventato come ero io. L’ultima volta che l’ho visto ea un bambino, dormiva nel suo letto. Sotto il suo …
Read more

La prima tecnologia attraverso la quale le teorizzazioni sull’ipnosi sono state rese maggiormente scientifiche e meno speculative è stata l’elettroencefalografia. Attraverso l’utilizzo dell’EEG è possibile osservare le onde cerebrali che vanno da onde a bassa frequenza le Delta ad onde ad alta frequenza le Gamma. Le onde Delta (< 4 Hz) caratterizzano il sonno profondo, …
Read more

Articolo di Martina Morelletti Per analizzare i meccanismi emotivi è importante localizzare le aree cerebrali che sono implicate nella formazione di emozioni come la paura. Le ricerche nel campo delle neuroscienze degli ultimi decenni hanno permesso di individuare molte aree della corteccia cerebrale e di altre strutture ad essa associate, determinandone alcune funzioni ben specifiche. …
Read more

La psicologia e il diritto hanno la stessa finalità: scoprire la verità sugli eventi del mondo reale; esperti dei due campi lavorano insieme per scoprire la verità in certi specifici fatti. La ricerca della verità è l’obiettivo finale, il senso profondo che giustifica sia l’esistenza di una scienza psicologica che di una scienza del diritto. …
Read more

Articolo di Cecilia Marchese L’utilizzo delle neurotecnologie sugli individui presenta problematicità sia al livello dell’attendibilità della ricerca, che dell’interpretazione dei risultati della ricerca. Come affermato da uno dei primi studiosi del brain imaging, Marcus Raichle, «quelle immagini così seducenti sono al contempo buone e cattive» (citato in Lorenzo d’Avack, 2013, 14). Molti riconoscono che tali …
Read more

Articolo di Cecilia Marchese Il notevole incremento della metodologia neuropsicologica è stato possibile, negli ultimi anni, grazie anche allo sviluppo di tecnologie particolarmente sofisticate, in particolare quelle di neuroimaging (o brainimaging). Le tecniche di brainimaging si dividono in 2 grandi categorie, i metodi di visualizzazione strutturale che studiano la forma del cervello e la presenza di …
Read more