fbpx
perchè alcune persone sono più aggressive di altre psicologia

Perché alcune persone sono più aggressive di altre

Perché alcune persone sono più aggressive di altre?

Un’ipotesi che è stata avanzata, suggerisce che una bassa autostima porta alla violenza. Secondo questa idea, le persone che pensano poco di se stesse cercano di costruirsi distruggendo qualcun altro. Alcuni studi hanno trovato una piccola relazione tra bassa autostima e comportamento aggressivo, mentre altri studi non hanno trovato alcuna relazione tra i due (Baumeister, Campbell, Krueger e Vohs, 2003; Donnellan, Trzesniewski, Robins, Moffitt e Caspi, 2005 ). Nessuna prova indica che una bassa autostima provochi aggressività. Più probabilmente, qualunque evento della vita abbia portato a una bassa autostima ha portato anche ad un’aggressività.

Un’altra ipotesi suggerisce che le persone che sono abituate a sentirsi potenti diventano aggressive quando viene minacciata la loro autostima o quando viene ferita la loro autostima (Fast & Chen, 2009; Zeigler-Hill, Enjaian, Holden e Southard, 2014).

I pazienti con malattie mentali sono più inclini ad atti di violenza?

I ricercatori svedesi hanno esaminato i precedenti medici e penali dell’intero paese solo per scoprire che le persone con gravi malattie mentali – che costituiscono circa l’1,4% della popolazione – hanno commesso circa il 5% dei crimini violenti nel paese (Fazel & Grann, 2006).

Tuttavia, un aumento del pericolo è associato solo alle persone che sono anche:

  • tossicodipendenti da alcol
  • o sostanze (Elbogen & Johnson, 2009).

Le persone con disturbi psicologici che non fanno abuso di droghe o alcol non sono più pericolosi di chiunque altro.

Se la bassa autostima e le malattie mentali non predicono la violenza, che cosa fanno?

La ricerca su gemelli e bambini adottati indica una predisposizione genetica, ma nessun singolo gene o piccolo insieme di geni ha un penso importante.

Uno studio influente ha indicato un’interazione tra geni e ambiente: una forma del gene MAOA (che regola i livelli del trasmettitore serotonina nel cervello) è correlata con un aumento del comportamento violento, ma solo nelle persone con una storia di maltrattamenti durante l’infanzia (Caspi et al., 2002).

Da allora, la maggior parte dei tentativi di replicare questa scoperta ha avuto successo, anche se non in tutti i casi (ad esempio, McDermott, Dawes, Prom-Wormley, Eaves e Hatemi, 2013).

Apparentemente è un effetto reale, ma piccolo.

Fattori che aumentano il comportamento violento e aggressivo

Numerosi altri fattori contribuiscono alla tendenza verso comportamenti violenti (Bushman & Anderson, 2009; Davidson, Putnam e Larson, 2000; Glenn & Raine, 2014; Hay et al., 2011; DO Lewis et al., 1985; Lynam, 1996 ; Osofsky, 1995). Tuttavia, va notato che tutta questa ricerca fornisce prove di correlazione e non deve essere interpretata come una relazione causa-effetto. Tali fattori includono, crescere in un quartiere violento, avere genitori con una storia di comportamento antisociale, una storia di trauma cranico, non sentirsi in colpa dopo aver ferito qualcuno, più deboli delle normali risposte del sistema nervoso simpatico, livelli più alti di testosterone e una storia di tentato suicidio. Anche la cultura ha una forte influenza. Gli studi hanno dimostrato l’affascinante influenza della cultura sul comportamento aggressivo, anche nei primati non umani.

Leggi il progetto su prevenzione di abuso fisico, violenza e bullismo nelle scuole. Spiega molto bene perché alcune persone sono più aggressive di altre (scheda tecnica).

 

Scrivi a Igor Vitale