Secondo i principi del “determinismo reciproco triadico” (Bandura, 1986) ogni manifestazione psichica è la risultante di fattori personali (cognitivi, affettivi e biologici), ambientali e comportamentali che interagiscono influenzandosi reciprocamente. La persona agisce selettivamente e trasformativamente sull’ambiente, ma è sensibile alle condizioni che il contesto predispone al corso delle sue azioni e alle pressioni che esso …
Read more

Da sempre, ogni individuo, si è sempre sforzato di controllare gli eventi condizionanti della loro vita quindi le nostre convinzioni di autoefficacia sono un importante fondamento per l’azione, in quanto ci aiuta ad organizzare ed eseguire le sequenze di azioni che ci aiuteranno a produrre determinati risultati. Quando la mente è in grado di concepire …
Read more

L’identificazione dell’autostima con il senso di efficacia ha origini concettuali e metodologiche; Nella vita quotidiana l’autoefficacia conduce a “definire obiettivi ambiziosi e a perseguirli; cosi come l’autostima viene incrementata con il faticoso raggiungimento di obiettivi ambiziosi”. [1] Erroneamente succede che, i concetti di autostima e autoefficacia vengono spesso usati come se rappresentassero lo stesso fenomeno. …
Read more

Il costrutto di autoefficacia percepita appartiene alla Teoria di Bandura del 1986 e nasce quando si percepisce di avere qualità rispetto alle richieste del compito (competenza percepita), quando si hanno aspettative di ottenere un esito positivo e se il compito e la situazione sono salienti rispetto alle proprie abilità. Il costrutto di Self-efficacy è affiancato …
Read more

L’ambito scolastico, come abbiamo già notato, è uno dei 5 domini dell’autostima ed è anch’esso fortemente influenzato dai successi o insuccessi ottenuti, quindi dal livello del nostro senso di autostima ed autoefficacia. Il bambino o il ragazzo che si trova all’interno del contesto scolastico aggiunge ai suoi schemi di sé anche il fatto di essere …
Read more

AUTOEFFICACIA (o SELF EFFICACY)   Nei paragrafi precedenti abbiamo visto come i differenti livelli di autostima, che ognuno di noi può acquisire, siano legati alla capacità o meno di ottenere successi. Ma cosa ci permettere di raggiungere gli obiettivi da noi desiderati? Albert Bandura ha colto il potere e l’importanza del pensiero positivo all’interno di …
Read more

La definizione di commitment organizzativo Commitment affettivo, normativo e per continuità Silvia Bernardi In letteratura sono presenti numerose definizioni di commitment, tuttavia Meyer e Allen (1991) hanno sottolineato come la maggior parte di esse faccia riferimento a tre aspetti fondamentali: un attaccamento di tipo affettivo all’organizzazione, la percezione di obbligo morale a continuare a lavorare …
Read more

Perché conviene migliorare la soddisfazione dei dipendenti Sette buoni motivi per curarsi dei propri dipendenti Antonella Matichecchia   La soddisfazione può essere un antecedente nella prevenzione dello stress, dell‘assenteismo, dei ritardi sul posto di lavoro e soprattutto del turnover‖ (Borgogni,2001 p.111). L‘ambito di studi relativo alla soddisfazione e alle sue connessioni con altre variabili organizzative …
Read more

di Marijana Milotic La “resilienza” per i paesi più esposti. Le popolazioni e i paesi più poveri, nei fatti, soffrono molto di più degli altri le conseguenze dovute agli shock climatici o finanziari. Le zone dell’Asia meridionale, per esempio, hanno subìto danni per inondazioni, che sono stati 15 volte maggiori, come percentuale del PIL, di …
Read more

di Marijana Milotic Nei bambini gli eventi connessi alle emergenze possono apparire assai diversi da come appaiono agli adulti e tra gli stessi bambini vissuti interiori e risposte comportamentali possono essere molte diversificate. “Tanto più il bambino è piccolo, tanto più è probabile che le modalità percettive prevalenti siano distanti da quelle dell’adulto.” Il vero …
Read more