di Roberto Desiderio La psicologia dell’Io costituisce uno degli sviluppi più importanti della psicoanalisi. Prima del 1922, Freud aveva usato il termine Io liberamente, riferendosi alla massa di idee consce, dalle quali si scinde il rimosso. In L’Io e l’Es[1] cominciò ad usare la parola Io per definire una delle tre istanze psichiche fondamentali della …
Read more

di Roberto Desiderio   <Quasi tutti gli psicoanalisti sono clinici impegnati nella pratica privata della psicoanalisi; i loro scritti non si occupano dei dati sperimentali, ma della coerenza della teoria e della sua applicabilità alla pratica terapeutica. Sebbene i casi clinici che essi presentano siano costellati di riferimenti alle emozioni, sono stati relativamente scarsi i …
Read more

di Maria Gloria Luciani Il campo gruppale e il gruppo in psicoanalisi Per concedere una panoramica completa ed aggiornata sul concetto di gruppo, contestualizzando le sue peculiarità sviluppatesi nel tempo all’ interno di una prospettiva psicodinamica, non si possono di certo ignorare i contributi psico – gruppoanalitici di S. Freud. Partendo dai precedenti lavori di …
Read more

di Maria Gloria Luciani Il campo gruppale e il gruppo Il concetto di “campo” è inestricabilmente legato alla teoria della mente estesa per mezzo di un rapporto teorico di causa ed effetto: considerando la qualità estensiva della mente si forma conseguentemente ciò che viene definito “campo” tra due o più persone. Il campo sarà la …
Read more

di Maria Gloria Luciani Il campo gruppale nella psicoanalisi moderna Sviluppi rispetto alla struttura psicoanalitica tradizionale Scarta la tua memoria, scarta il tempo futuro del tuo desiderio; dimenticali entrambi in modo da lasciare spazio ad una nuova idea. Forse sta fluttuando nella stanza in cerca di dimora un pensiero, un’idea che nessuno reclama. Secondo Riolo …
Read more

di Maria Gloria Luciani La mente, il campo e il sistema in psicoanalisi Nella vita psichica individuale appare sempre integra l’idea dell’altro, come modello, come oggetto, ausiliare o avversario. Per questo la psicologia individuale è al tempo stesso e da principio psicologia sociale (Freud, 1925) . Questo è ciò che affermava Freud aprendosi ai nuovi …
Read more

di Maria Gloria Luciani Parte I – Dalla “mente estesa” al campo gruppale I. 1 “La psiche è estesa”: i presupposti (…) tre fonti da cui proviene la nostra sofferenza: forza soverchiante della natura; la fragilità del nostro corpo e l’inadeguatezza dell’istituzioni che regolano le reciproche relazioni degli uomini nella famiglia, nello Stato e nella …
Read more

Secondo Paul Watzlawick, l’analisi di ogni questione comunicativa presuppone un abbandono della concezione della “causalità lineare” al fine di adottare una concezione di “causalità circolare”. Molte psicoterapie, secondo Watzlawick fanno l’errore di basarsi sul concetto di causalità lineare. La causalità lineare prevede che ci sia un rapporto lineare tra causa ed effetto, nel caso della …
Read more

Quando una persona deve risolvere una questione psicologica, deve necessariamente scavare nel proprio passato? I punti di vista sono diversi e non c’è una risposta sempre esatta a questa domanda. Innanzitutto occorre specificare che esistono terapie che hanno nelle proprie fondamenta l’indagine del proprio passato così come esistono terapie che solitamente non “scavano” nel passato. …
Read more

Definizione di Abreazione Si può parlare di Abreazione (definizione)  quando si verifica una disassociazione di un’emozione legata a un evento o alla rievocazione di un ricordo che se non trovasse vie di sfogo, si manifesterebbe in sintomi psicopatologici. Il termine, utilizzato per la prima volta da Freud e Breuer fa riferimento alla gamma di riflessi …
Read more