Articolo di Katsiaryna Valko Le emozioni in quanto espressioni della vita umana e animale sono state studiate da epoche remote. Già i filosofi greci si sono occupati della loro definizione[1]. Aristotele per esempio espose la sua visione delle emozioni in varie opere. Possiamo schematizzare tale visione in questa maniera: le credenze generano emozioni, da cui …
Read more

BILINGUISMO Fenomeni di scambio tra i codici linguistici. Recente ricerche sull’organizzazione dei due sistemi linguistici nella mente dei bilingui, dimostrano che entrambi restano attivi in ogni momento. Le rappresentazioni lessicali sono collegate attraverso un comune sistema concettuale (Bialystok in Kroll et al., 2005). Nella vita quotidiana i bilingui si trovano nella continua necessità di decidere …
Read more

Soffermandosi in modo particolare sul lutto perinatale, è noto che la morte del bambino sognato ed immaginato e la sua perdita rappresentano una frattura drammatica nella vita di una donna e della coppia, dal momento che la costruzione del sé madre e del sé padre, avvenendo gradualmente nel corso del tempo, subisce un brusco arresto. …
Read more

Articolo di Emanuela Mangione Premesse linguistiche alla relazione di aiuto     “Ci sono solo i fatti,” io direi: no; proprio i fatti Non ci sono, bensì solo interpretazioni. Tutto è soggettivo,” dite voi; ma già questa è Un’interpretazione. Il “soggetto” non è niente Di dato, è solo qualcosa di aggiunto con L’immaginazione, qualcosa di …
Read more

E’ determinante, per comprendere questa tendenza volta alla ricerca della solitudine, descrivere l’epoca che si sta vivendo, la quale è imperversata come sottolineato da alcuni autori, da un continuo senso di incertezza. Una civiltà che sta attraversando un periodo in cui i confini non sono più stabili, definita per l’appunto da Bauman come società liquida, …
Read more

Nella prima infanzia l’esperienza del lutto é un evento importante per lo strutturarsi della personalità. Il modo in cui viene vissuto nell’infanzia il processo di lutto, è determinante per l’evoluzione psicologica successiva e contribuisce sensibilmente a definire le modalità secondo cui questa esperienza viene affrontata nella vita adulta. Viceversa, la chiusura ed il silenzio dell’adulto …
Read more

Interessanti studi trattano i diversi aspetti del tema della morte dal punto di vista evolutivo. Questi, in particolare, esaminano l’insegnamento ricevuto dal bambino sul concetto di morte nell’ambito della cultura occidentale nei secoli recenti; l’angoscia e la tensione collegate nei bambini alla concezione della morte; e le connessioni tra la morte e il tempo nel …
Read more

Articolo di Giuseppina Seppini Nel 1996 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.), ha coniato il termine Intimate Partner Violence (I.P.V.), per definire la violenza presente all’interno dei legami intimi, definendola in quanto “forma di violenza fisica, psicologica o sessuale che riguarda sia soggetti che hanno, hanno avuto o si propongono di avere una relazione intima di …
Read more

Neurobiologia e genetica della violenza.  Articolo di Giuseppina Seppini “Non credo che ci sia qualcuno di voi che dubiti che [Jeffrey Landrigan] stesse solo compiendo il suo destino…Io credo che, da quando è stato concepito, sia diventato come ero io. L’ultima volta che l’ho visto ea un bambino, dormiva nel suo letto. Sotto il suo …
Read more

Origine e sviluppo nello studio delle relazioni infantili Se negli anni ’50 e ’60 ciò che interessava erano sopratutto le capacità cognitive del bambino e il suo graduale padroneggiare la realtà che lo circonda, negli anni ’70 il quadro cambia radicalmente – riferisce Camaioni (1980) – e il bambino viene visto innanzi tutto come essere …
Read more