Il focus dell’arteterapia, più che sul prodotto artistico finale, è sul processo creativo in sé. Ciò che è importante è soprattutto l’esprimersi, il creare. L’atto di produrre un’impronta creativa, infatti, permette all’individuo di accedere agli aspetti più intimi e nascosti di sé, di contattare ed esprimere le emozioni più recondite e spesso inaspettate, e di sperimentare …
Read more

Sempre più spesso l’approccio farmaceutico convenzionale con cui vengono trattate alcune tipologie di pazienti risulta essere sterile, poiché scinde l’unità corpo-mente dell’individuo senza considerarlo dal punto di vista psicologico. È importante, invece, che il paziente affetto da disagio psichico venga affiancato non solo dal medico, ma anche da una figura capace di creare un collegamento …
Read more

Teoria di James-Lange Nel 1884 lo psicologo americano James, William e lo psicologo danese Lange, Carl formularono in modo indipendente una teoria simile sulle emozioni che prese il nome di teoria di James-Lange. I due studiosi intendevano ribaltare la teoria del senso comune secondo cui prima viene la sensazione dell’emozione la quale a sua volta …
Read more

Richard von Krafft-Ebing conia il termine “sadismo” ispirandosi al personaggio di De Sade, nobile francese scrittore libertino e perverso di saggi filosofici ma anche autore di svariati libri a sfondo erotico  e caratterizzati dalla crudeltà in cui descriveva minuziosamente lo spirito e le gesta del sadico e  che finì in un ricovero di alienati per …
Read more

Le neuroscienze studiano le emozioni fondamentali quali l’aggressività, le passioni e la depressione con gli strumenti della biochimica, della fisiologia e dell’anatomia. Anche le emozioni,però,  come ogni altra attività del cervello, utilizzano particolari sostanze chimiche, dette “neurotrasmettitori” (Archer, 1987). Nel particolare, il comportamento aggressivo ha da sempre interessato gli studiosi impegnati nelle aree più disparate che spaziano …
Read more

Il comportamento sessuale e quello alimentare sono co-localizzati sia anatomicamente che biochimicamente. Neurotrasmettitori come la serotonina, per esempio, esercitano azioni importanti su entrambi. La comune sede ipotalamica e l’utilizzo di identiche molecole non è, pero,  l’unico legame. Ma analizziamoli, ora, nel dettaglio. Relativamente al Comportamento Alimentare, in linea generale, possiamo affermare che nel nostro sistema …
Read more

Mangiare e procreare sono due funzioni vitali per il mantenimento della specie umana e come tali sono state ricompensate dalla Natura con il massimo piacere. Cosicché cibo e sesso sono  da sempre stati  legati nella cultura di ogni popolo e  in ogni epoca storica. Guardando la nostra stessa cultura, ad esempio, e nel particolare ai …
Read more

La trasmissione dei sintomi attraverso le generazioni ““C’è, tra me e il mondo, una nebbia che impedisce che io veda le cose come veramente sono – come sono per gli altri.” F. Pessoa, Una sola moltitudine (1987, p.68) La filiazione è il rapporto di parentela e dipendenza che intercorre tra genitori e figli. L’individuo è un …
Read more

  “Man mano che invecchiamo affiora in noi la natura dei nostri antenati. Sento crescere in me tutta la sua crudeltà. Da giovani ci sentiamo così unici, così incompresi; Ma quello che siamo ce l’abbiamo nel sangue, è dentro di noi, in attesa, come il nostro scheletro.” Willa Cather 1926 (Algini, Bolognini,Cupelloni et al.; 2007; …
Read more

Identificare in senso transitivo, vuol dire mettere davanti a sé, in faccia, riconoscere come identico, mediante un procedimento di figurazione. Identificarsi vuol dire prendere in sé, ai livelli più diversi, dal mimetico/adesivo fino all’identificazione secondaria post-edipica, le qualità dell’altro (Freud, 1932). Il nostro senso d’identità è il risultato dell’identificazioni con aspetti diversi dei nostri oggetti. …
Read more