fbpx

Come riconoscere la disgrafia

La disgrafia riguarda invece le componenti prassiche, il controllo della motricità fine. Sostanzialmente si tratta di un disordine delle componenti esecutivo-motorie che prescinde dal lessico o l'ortografia e si traduce in una scrittura disordinata, di difficile comprensione. Possono essere anche presenti difficoltà notevoli nella copia...

0

Disortografia: definizione e significato

Per quanto riguarda il disturbo specifico della scrittura, la disortografia è la difficoltà nel tradurre in segni grafici i suoni corrispondenti, pur possedendo un linguaggio adeguato sul piano della pronuncia lessicale e delle capacità espressive. Quindi a livello ortografico vengono manifestati gli stessi errori che...

0

Cosa significa non saper fare i calcoli

Discalculia: non saper fare i calcoli, definizione, sintomi Similmente alla dislessia, la discalculia si manifesta con una capacità di calcolo inferiore a quanto ci si aspetterebbe per età, intelligenza e livello di istruzione del soggetto. Anche questo disturbo può interferire in modo significativo con l’apprendimento scolastico o...

0

Come riconoscere la dislessia

Una definizione di dislessia Secondo la definizione della International Dyslexia Association, "la dislessia è una disabilità dell'apprendimento di origine neurobiologica”. Essa si manifesta, a livello clinico, con una disfunzione che non permette il completo sviluppo della lettura, con conseguenze evidenti nei vari settori relativi all’apprendimento. In effetti,...

0

Come riconoscere un Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA)

Definizione del disturbo specifico di apprendimento La definizione “Disturbo Specifico dell’Apprendimento” (DSA) si riferisce ad un gruppo disparato di disturbi caratterizzati da importanti difficoltà nell’acquisire abilità scolastiche, come la capacità di lettura, di scrittura e di calcolo, non imputabili primariamente a fattori di disabilità gravi e...

0

Teorie dell’apprendimento e sviluppo del sé

Per comprendere i principali aspetti dell’apprendimento dobbiamo necessariamente ricordare le teorie comportamentiste, le cognitiviste e le costruttiviste. Tuttavia prima di andare avanti è doveroso dire che secondo la teoria obiettivista la conoscenza del mondo deriva dall'esperienza che compie il soggetto. Mentre l'esperienza progredisce e si...

0

Come incentivare la motivazione ad apprendere

La motivazione ad apprendere “La motivazione è una spinta grazie alla quale il soggetto adotta comportamenti positivi, quali mostrarsi desideroso di acquisire nuove conoscenze, impegnarsi e persistere nello studio”. Negli ultimi vent’anni lo studio della motivazione ad apprendere ha avuto un notevole ampliamento, coinvolgendo diverse correnti...

0

Schemi dell’apprendimento secondo Rumelhart e Norman

Rumelhart e Norman: schemi e apprendimento Come già accennato nel paragrafo precedente, gli schemi sono elementi fondamentali che ci aiutano a recuperare informazioni dalla memoria, a coordinare azioni, a determinare scopi e sottoscopi, ad assegnare risorse e, in generale, ad orientare il flusso di elaborazione all’interno...

0

Come apprende il cervello

L’apprendimento e le reti neurali Ricordando che non esiste oggi una teoria generale che spieghi come funziona la mente, si può comunque partire dal presupposto che questa si costruisca attraverso processi di apprendimento. Come già accennato, il termine apprendimento è dotato di svariati significati che sottolineano...

0